Airbnb alla conquista della Cina

Riccardo Venturi
Airbnb alla conquista della Cina

Dalla fusione alla guerra contro Tujia, leader cinese dell'home sharing

A gennaio dell'anno scorso, Airnbnb è arrivata a un passo dalla fusione delle sue attività in Cina con Tujia, il leader nel mercato cinese dell'home-sharing anhe grazie al sostegno di Ctrip.com, il più grande operatore turistico cinese. Ma all'ultimo momento il Ceo Brian Chesky ha cambiato idea e deciso di continuare ad aggredire il mercato cinese da solo. Se abbia fatto bene o meno è questione controversa: gli investitori speravano che un accordo evitasse ai due contendenti di continuare a dissanguarsi per il controllo del mercato. Sedici mesi dopo il fallimento delle trattative, il Ceo di Tujia è ancora disponibile a un accordo, ma allo stesso tempo mette in guardia i competitor americani: «Siamo pronti a emettere nuove azioni in cambio delle operazioni cinesi di Airbnb. Finché questo non accadrà continueremo però a mostrare i muscoli, finché non sarà chiaro che né Airbnb né nessun altro può avere pieno successo in Cina senza un partner locale». Ma Airbnb afferma di aver raddoppiato il numero degli ospiti e di aver aumentato il numero di location del 125%, a 200mila. A guidare il cimento è il cofondatore Nathan Blecharczyk, che viaggia da San Francisco a Pechino ogni mese, per raggiungere una sede piena di piante, birra Hoegaarden e frutta fresca dove lavorano 140 persone. Blecharczyk però ha rinunciato a imparare il cinese dopo un mese di sforzi infruttuosi, e sta cercando un sostituto stabile: «sono sicuro che troveremo un grande leader in Cina» ha affermato. La grande differenza tra l'home sharing cinese rispetto a quelli americano ed europeo è il fatto che i cinesi non amano affatto ospitare viaggiatori nella loro casa. Ma il boom immobiliare ha lasciato un gran numero di immobili vuoti. Sono quelli che, gestiti da gruppi come Tujia e Airbnb, ospitano i turisti. Quel che manca quasi completamente insomma è il contatto con i proprietari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400