Con il golf,
anche il turismo va in buca

Marco Gemelli

Un tempo era considerato "roba da ricchi". Oggi, complice la Ryder Cup del 2022, l'Italia sta conoscendo un turismo d'élite in costante crescita

In molti lo considerano ancora una disciplina di nicchia, ma pochi sanno che oggi – oltre ad essere lo sport più praticato al mondo, con oltre 70 milioni di persone tra professionisti e dilettanti – è un eccezionale volano di sviluppo economico, pronto al salto di qualità da qui ai prossimi cinque anni. Ecco perché le potenzialità del golf in termini di ricadute sull’indotto sportivo e turistico vanno ben al di là di ciò che accade sul green. Anzi, con...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400