Bruno Sirletti, la tecnologia giapponese ha un cuore italiano

Marco Gemelli
Bruno Sirletti, la tecnologia giapponese ha un cuore italiano

Il numero 1 di Fujitsu Italia ha natali danesi e una formazione europea, ma non ha dimenticato le origini italiane: «Vivere e lavorare nel Bel Paese? La situazione non è così drammatica come pensavo»

E' una piccola grande rivoluzione quella che il presidente e amministratore delegato di Fujitsu Italia, Bruno Sirletti, si è posto come obiettivo. Idee come la parità di genere o lo smart working – magari ben radicate in altre culture imprenditoriali, ma ancora poco più che agli albori, nel nostro Paese – rispondono a una visione manageriale per molti versi mitteleuropea, che ben si concilia con il background personale del capitano d’industria oggi alla guida del “ramo” italiano della multinazionale giapponese...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag