BHeroes, vince la app che lava le auto in strada

A Wash Out l’investimento finale di 800.000 euro

Redazione Web
BHeroes, vince la app che lava le auto in strada

Premio speciale con un investimento di 150.000 euro per ScaleUp assegnato da Intesa Sanpaolo Innovation Center anche a Blubrake. Il programma ha generato un monte investimenti per le startup di 18 milioni di euro

lla fine è Wash Out la start up che si  aggiudica l’investimento di 800 mila euro del programma B Heroes messo a disposizione da Boost Heroes e Intesa Sanpaolo Innovation Center per essere stata la migliore start up scelta al termine del percorso di accelerazione  durato 4 mesi e che ha coinvolto 12 start up selezionate tra le centinaia che si sono candidate all’inizio delle selezioni. B Heroes, ideato e promosso dal presidente di lm foundation, Fabio Cannavale, imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, ha dato vita al business Talent andato in onda sul canale NOVE di Discovery Italia.

Siamo molto soddisfatti di come B Heroes sia riuscito a coinvolgere imprenditori di generazioni diverse, creando un importante scambio di esperienze e dando una spinta fondamentale alla cultura dell’imprenditoria e dell’innovazione in Italia” dice Fabio Cannavale. “Sono particolarmente contento della vittoria di Wash Out, che ha sfruttato al meglio le opportunità offerte da B Heroes dimostrando una grande capacità di crescita. È un’azienda attenta all’impatto ambientale e con una forte valenza occupazionale e sociale. Stiamo già lavorando alla prossima edizione che ci darà l’opportunità di coinvolgere sempre più soggetti sensibili ai temi dell’innovazione in Italia”.

“B Heroes è iniziato come un gioco a cui partecipare insieme ad oltre 550 startup ma più andavamo avanti nelle selezioni e più ci rendevamo conto dell’incredibile occasione che il percorso metteva a disposizione” dichiara Christian Padovan founder di Wash Out che offre il servizio di lavaggio auto tramite app a clienti privati, lavando le auto e le moto direttamente in strada. “Abbiamo potuto confrontarci con i migliori imprenditori e manager che l’Italia possa vantare, messi insieme da Fabio Cannavale, per aiutare con la loro esperienza ad accelerare le nostre aziende.  Quello che ci rimane è un forte network con cui potersi confrontare, utilissimo per impiegare al meglio gli 800.000 euro dell’investimento finale, che saranno usati principalmente per allargare il team nelle funzioni scoperte e per far conoscere Wash Out”.

Nel corso della puntata è stato attribuito anche il premio International ScaleUp assegnato dall’Innovation Center di Intesa Sanpaolo alle due partecipanti di BHeroes che hanno dimostrato le migliori potenzialità per scalare il proprio business sui mercati internazionali: Bluebrake – la startup Fondata da Fabio Todeschini, che ha realizzato l’ABS per le bici elettriche, sistema che aumenta la sicurezza durante la frenata diminuendo drasticamente il numero di incidenti che avvengono nel mondo e-bike e al vincitore di B Heroes Wash Out.

“Siamo molto orgogliosi del percorso fatto all’interno di B Heroes e di essere stati selezionati tra oltre 3.000 candidati” commenta Fabio Todeschini. “Siamo sicuri che il programma di international ScaleUp ci permetterà di aumentare la nostra credibilità internazionale, al fine di acquisire ulteriori investimenti extra-europei, sviluppare una strategia di vendita e marketing globale vincente, e di aumentare il nostro portfolio clienti”.

Ad entrambe le startup sarà finanziato, attraverso uno strumento partecipativo di 150.000 euro, un percorso di professionalizzazione, in partnership con Cariplo Factory, della durata di 3 mesi finalizzato a focalizzare le attività di sviluppo/consolidamento nei 5 ambiti (Amministrazione, Legale/IP, Risorse Umane, Product Design, Sales&Marketing) necessarie per affrontare i mercati internazionali.

"In questi mesi abbiamo condiviso, sviluppato, accelerato i progetti delle startup anche ampliando l’iniziale disponibilità finanziaria e assegnando loro i premi Fintech e Scale UP del nostro Innovation Center” afferma Stefano Barrese Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo. “Con B Heroes e con altri progetti per il mondo delle imprese, il Gruppo Intesa Sanpaolo sta proponendo un nuovo modo di fare banca adottando soluzioni non solo bancarie o finanziarie, oltre alla tradizionale erogazione del credito, per partecipare direttamente allo scouting e al rilancio di nuove idee imprenditoriali, in particolare delle imprese giovani e dell’innovazione”. 

Al termine del percorso, le scaleup saranno accompagnate ad incontrare investitori e aziende nei principali Hub internazionali di Intesa Sanpaolo (Londra, New York, Hong Kong, Dubai). “Con lo ScaleUp Lab, Intesa Sanpaolo amplia ulteriormente la sua gamma di servizi e di finanza finalizzati alla crescita domestica e internazionale delle startup innovative italiane, che a loro volta possono essere il volano della trasformazione dell’imprenditoria del nostro Paese” afferma Mario Costantini, DG di Intesa Sanpaolo Innovation Center e CEO del Fondo di CVC Neva Finventures.

Nel corso di tutto il progetto sono stati 130 gli imprenditori intervenuti in qualità di mentor o come selezionatori al programma. L’interesse suscitato dal programma intorno alle startup ha generato investimenti per complessivi 18 milioni di euro nei primi 5 mesi dell’anno.

Dopo 3 mesi di programma affiancate dai supercoach, le  le startup arrivate alla selezione finale oltre a Wash Out  sono state;

Fitprime: grazie a Fitprime il fitness diventa flessibile. Con un network che conta più di 600 centri sportivi partner in 59 città italiane gli utenti hanno la possibilità di allenarsi senza vincoli. Ci si iscrive in 2 minuti direttamente dal cellulare, non ci sono vincoli di durata né costi aggiuntivi;
Homepal: è un sito che permette di comprare, vendere e affittare casa senza intermediari;
Start2impact: è una startup innovativa a vocazione sociale con l'obiettivo di rendere gratuita e coinvolgente la formazione sui lavori del futuro e anticipare di 10 anni l'ingresso nel mondo del lavoro dei giovani, formando i ragazzi già dalle superiori per poter poi collaborare per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese;
3Bee: l’impollinazione dell’84% delle specie vegetali presenti in tutto il mondo dipende dalle api. Sfortunatamente, il loro lavoro è messo a dura prova: l’uso di pesticidi, le malattie e i parassiti sono fattori decisivi nell’aumento del tasso di mortalità delle api (45% nel 2017). 3Bee ha voluto trovare una soluzione a questo incombente problema e ora sta sviluppando Hive-Tech, l’innovativo sistema di monitoraggio da remoto che aiuta gli apicoltori a tenere sempre costantemente sotto controllo lo stato di salute delle proprie api.
 

Come si è svolto B Heroes

Nelle prime puntate le startup selezionate sono state divise nelle 4 categorie Consumer Product, Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social, e nel corso delle puntate hanno dimostrato con l’aiuto dei super coach, Davide Dattoli di Talent Garden, Ugo Parodi Giusino di Mosaicoon, Luca Ferrari di Bending Spoons e Gian Luca Comandini di You&Web, di saper interpretare al meglio le sfide dell’innovazione e dei mercati convincendo i selezionatori.

Le start up sono state giudicate da imprenditori e manager di grande valore tra i quali, oltre a Fabio Cannavale, anche Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Silvia Candiani, AD di Microsoft Italia e Laurent Foata, Managing Director di Ardian Growth.

Intesa Sanpaolo, main partner dell’operazione, è il gruppo bancario leader in Italia da sempre impegnato nella crescita del sistema imprenditoriale del Paese.

Attraverso Intesa Sanpaolo Innovation Center, società specializzata in progetti di accelerazione per startup e di open innovation, il Gruppo sostiene attivamente la realizzazione di questo progetto coinvolgendo territori e imprenditori.

 

I Partner

B Heroes è sostenuto da ulteriori partner tra le migliori aziende legate al business innovativo: Amazon Web Service, BIP - Business Integration Partners, BonelliErede, Contactlab, Endevor Italia, Facebook, Google, House264, Mamacrowd, Microsoft, Simbiosity, Sketchin, Seri Jakala, Vidiemme, che hanno messo a disposizione delle startup selezionate pacchetti di servizi per sviluppare sia il business che le proprie competenze. Il programma di accelerazione è realizzato in collaborazione con Cariplo Factory, l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo con l’obiettivo di supportare la crescita delle imprese innovative più promettenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag