Stirapp, il lava e stira a domicilio approda anche a Milano

In occasione del lancio nel capoluogo lombardo, la startup si rifà il look con un nuovo logo e la nuova versione desktop che offre ora la possibilità di prenotare il servizio di Lava&Stiro anche sul sito

Redazione Web
Stirapp, il lava e stira a domicilio approda anche a Milano

Semplicità, velocità, professionalità, innovazione: sono queste le caratteristiche con cui Stirapp, la startup che consente tramite app di prenotare lavaggio e stiratura dei capi con ritiro e consegna a domicilio, è pronta a conquistare Milano.  

Nata in Emilia Romagna, Stirapp garantisce un servizio di Lava&Stira di alta qualità a prezzi contenuti: i capi vengono ritirati, stirati, lavati e consegnati direttamente a casa, in collaborazione con le lavanderie artigianali, creando vere e proprie sinergie tra esperti. Il servizio conta ad oggi più di 10.000 utenti registrati, 1.000 ordini al mese ed è presente in oltre 20 comuni dell’Emilia Romagna. 

Grazie ad un modello di business altamente scalabile e alla sharing economy, Stirapp punta ora ad espandersi nelle principali città italiane: “Dopo Milano ci concentreremo per raggiungere nei prossimi mesi le principali città italiane, in primis Roma e Torino”, annuncia Paolo Gavazza,  CEO e co-founder di Stirapp. 

Stirapp si rinnova per migliorare la user experience che diventa multicanale, semplice e veloce. Le novità prevedono l’implementazione dell’attività di customer support nonché l’aggiornamento della piattaforma web in versione desktop che offre ora la possibilità di prenotare il servizio di Lava&Stiro direttamente sul sito, da qualunque dispositivo e non soltanto tramite applicazione su smartphone. 

Inoltre, in occasione dell’arrivo nel capoluogo lombardo, la startup cambia look con un nuovo logo più minimale ed essenziale che intende mettere in evidenza le caratteristiche principali di Stirapp. Gli elementi che lo compongono sono infatti la sagoma di un ferro da stiro e della puntina della geolocalizzazione: insieme formano un piccolo razzo, simbolo di velocità e innovazione. “Tutte caratteristiche fondamentali per potersi inserire con successo nell’offerta di servizi dedicati ad una città del futuro come Milano”, sottolinea Paolo Gavazza.  

Come funziona Stirapp

Per usufruire dei servizi di Stirapp è sufficiente indicare sull’app o sulla piattaforma web la città e i capi da lavare o da stirare. Dopo aver valutato il costo e i pacchetti di offerte disponibili, si inseriscono i propri dati e si effettua la registrazione.  

A questo punto, si scelgono il luogo esatto e la data/ora del ritiro e quelli della riconsegna, che Stirapp garantisce entro 48 ore. Una volta affidati i capi al fattorino, non resta altro da fare che rilassarsi. Per evitare che gli indumenti si sciupino durante il viaggio, Stirapp utilizza scatole studiate ad hoc, dove ogni abito, lenzuolo o pantalone viene riposto con cura avvolto nella carta velina bianca, mentre in caso di solo stiro, i capi vengono profumati prima di essere riposti nella scatola. Inoltre, per chi volesse seguire lo stato di lavorazione del proprio ordine, si può accedere alla sezione apposita dell’app.

La startup non è attenta solo alla cura degli indumenti: per offrire un servizio attento all’ambiente, Stirapp incoraggia il riutilizzo del packaging e delle grucce per gli ordini successivi, così da evitare sprechi e ridurre al minimo i costi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400