Il credito si recupera con la tecnologia

Dopo la sottoscrizione di un aumento di capitale con sovrapprezzo di 1,08 milioni su una valorizzazione di 12 milioni di SalvaCasa, Cesare Rosati lancia la startup innovativa ReCredito, che aiuta le banche e gli esecutati

Davide Passoni
Cesare Rosati, founder di Recredito

«Nella crisi attuale, che da sanitaria è diventata economica, con i giusti strumenti si possono cavalcare le opportunità in maniera etica. Da oltre dieci anni faccio business etico e mi piace portare valore nella vita delle persone in difficoltà». A parlare è Cesare Rosati, investitore immobiliare che nell’anno nero del settore in Italia, il 2013, mentre molte agenzie chiudevano ha fondato Immobiliare Rirei, per la vendita di immobili in 48 ore. Nel 2017 ha sviluppato il software ValutaCasa.it, per la valutazione professionale degli immobili online, e nel 2018 ha fondato IoInvesto Academy, che eroga corsi di formazione a chi vuole iniziare a investire in immobili o a investitori che puntano a migliorare i profitti. Lo scorso maggio ha creato ReCredito, startup innovativa nata da un lato per risolvere la difficoltà che spesso hanno le banche nel recuperare i propri crediti ipotecari, dall’altro per aiutare gli esecutati a liberarsi dai propri debiti. «A causa dell’emergenza Covid-19, molte aziende chiudono e le persone che perdono il posto di lavoro faticano a mantenere gli impegni finanziari. Per i prossimi mesi si prospetta uno scenario con molti crediti da recuperare e, di conseguenza, molti immobili che potrebbero subire procedure esecutive da parte dei tribunali. Con ReCredito aiutiamo gli esecutati a chiudere l’intera loro posizione debitoria e le banche a svolgere le operazioni di recupero crediti. Se una banca vanta un credito verso un soggetto di, poniamo, 500mila euro e l’immobile di quest’ultimo viene venduto all’asta per 300mila, la differenza rimane in capo al debitore e la banca può attivare diverse misure per recuperarla, senza essere certa di riuscirci. Se il debitore è collaborativo lo aiutiamo a chiudere la sua posizione debitoria senza pretendere la differenza della vendita all’asta, come invece farebbe la banca. Per quest’ultima, infatti, la vendita forzata dell’immobile non è sempre la risposta adeguata». 

Secondo i dati di banca Ifis, in Italia ci sono 325 miliardi di crediti deteriorati. Una mole enorme che spesso le banche faticano a gestire. «Per questo siamo un partner prezioso per loro - prosegue Rosati - I punti di forza di ReCredito sono l’utilizzo degli strumenti giuridici a disposizione e l’impiego di un sofisticato sistema di intelligenza artificiale, in elaborazione, per la previsione del rischio di insolvenza, la valutazione della documentazione legale e l’analisi dei dati. Alle banche e alle società di cartolarizzazione partner gestiamo l’attività di recupero senza costi, se non la fee che ci viene riconosciuta al raggiungimento del risultato. Inoltre, i nostri collaboratori formati nella IoInvesto Academy sono persone qualificate che riescono a essere più incisive nello svolgere l’attività sul territorio, anche grazie al supporto di una struttura legale interna che ci consente di effettuare le corrette due diligence per verificare le effettive percentuali di recupero rispetto ai debiti contratti». Tutto questo con un risvolto etico e sociale: «Con ReCredito sosteniamo sia le persone in difficoltà a causa del Covid-19, sia quelle che hanno fatto il passo più lungo della gamba e non riescono a onorare i pagamenti. Grazie a noi, possono chiudere tutte le posizioni debitorie legate a un immobile specifico. Ci piace dire che operiamo una sorta di “pulizia della fedina finanziaria”: cancellando quelle posizioni, le persone potranno accedere nuovamente al credito in futuro. La maggiore attenzione al lato etico del business, sollecitata dalla pandemia, è per noi un fattore consolidato, anche perché la società madre di ReCredito, SalvaCasa, è una società benefit il cui impatto sociale è stato ampiamente riconosciuto». Un aspetto che piace anche al mercato: «L’8 giugno - conclude Rosati - abbiamo lanciato per ReCredito un aumento di capitale aperto a terzi per 3 milioni e 240mila euro: in meno di un mese ci sono state manifestazioni di interesse per quasi 700mila euro».


www.cesarerosati.it 

info@cesarerosati.it 

Tel. 06.87805445

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400