COMUNICARE L'IMPRESA

Social media,
fine della sbornia

Redazione Web
Social media, fine della sbornia

Andrea Di Fonzo

Dal 1 giugno Unicredit abbandona Facebook per coltivare il rapporto con i clienti solo attraverso canali

di proprietà. Un caso (ma non l’unico) che porta a riflettere sull’opportunità di insistere con i Gafa

Facebook, la sbornia è finita. Se una volta i social media erano considerati indispensabili per tenersi in contatto con i propri consumatori, ora sono stati ridimensionati a uno dei tanti mezzi disponibili su cui investire. I criteri per “esserci” sono tornati quelli dell’opportunità e della coerenza con gli obiettivi del brand. Qualcuno ha anche cominciato a fare delle scelte: è il caso di Unicredit, che dal 1° giugno lascia Facebook, Messenger e Whatsapp. La decisione segue di qualche mese quella...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400