Bandyer, la comunicazione via internet che piace ai "giganti"

La start-up che gestisce una piattaforma che consente di effettuare webinar e conference call ha già vinto premi prestigiosi - da Unicredit ad Assolombarda. Ecco perché

Marco Scotti
Bandyer, la comunicazione via internet che piace ai "giganti"

Che cosa accomuna alcune tra le più importanti Blue-chips italiane sul fronte della comunicazione aziendale via video? Il fatto di essersi affidati a Bandyer per gestire la cosiddetta video-collaboration. Di che cosa si tratta è presto detto: si tratta di videochiamate, webinar e qualsiasi altra forma di interazione audio-video tramite computer. Esistevano già programmi di questo tipo? Vero. Ma non avevano né le possibilità di interazione, né l’ampiezza che invece Bandyer offre. Non è un caso che si siano avvalsi dei suoi servizi – e il numero è destinato a crescere – dei colossi come quelli citati sopra. E non è un caso che nel maggio dello scorso anno l’azienda (fondata da Filippo Rocca) si sia aggiudicata il premio per la Call for Equity Crowdfunding istituita da Assolombarda e conferito da Opstart. La motivazione è che Bandyer, insieme ad altre due startup, si è distinta nelle province di Milano, Lodi, Monza e Brianza te per innovazione, prospettive future di sviluppo e solidità finanziaria dei progetti. In tre anni di attività, la startup ha raccolto 1,7 milioni di euro. Chi ha scelto questa soluzione ha collezionato oltre un milione di minuti di connessione.

 

Come funziona

Bandyer è la piattaforma che permette la videocomunicazione direttamente da browser senza dover installare software, offrendo la possibilità di effettuare videochiamate in modo semplice e veloce, comunicando con tutti i processi e sistemi esterni. È un sistema aperto e libero per il cliente, non ha barriere di utilizzo e compatibilità, rendendo la comunicazione facile e puntuale. Offre tutte le tipologie di videochiamata: one-to-one, many-to-many e webinar. Le funzionalità del servizio lo differenziano dal panorama dei competitors grazie a una varietà di caratteristiche specifiche tra cui l’integrazione flessibile e non-invasiva su tutti i sistemi; costi e tempi inferiori, funzionalità audio, video e collaboration e semplicità di utilizzo, senza che sia richiesta l’installazione di software.

 

Il premio di Opstart

Le tre startup uscite vittoriose dalla Call si sono aggiudicate la possibilità di effettuare una campagna di equity crowdfunding sul portale di Opstart. Inoltre hanno avuto la possibilità di ottenere un report di valutazione sul valore aziendale gratuito (valore 2.000 euro); la garanzia della presenza di un investitore professionale durante la campagna per un importo almeno pari al 5% della raccolta effettiva minima di € 100.000,00 (valore 5.000 euro); succes fee scontate al 3% sui capitali raccolti (risparmio medio su una campagna da 100.000 euro, pari a 4.000 euro); affiancamento gratuito per 5 giorni di un Mentor per la preparazione della campagna di raccolta (valore 1.500 euro).

 

Il premio di Unicredit

Tornando ancora più indietro nel tempo, già nel 2017 Bandyer aveva ricevuto un riconoscimento: si tratta dello Start Lab di Unicredit, uno dei programmi di supporto a start-up e pmi innovative di maggiore impatto nel panorama economico italiano. Nell’edizione 2017 sono stati 797 i progetti candidati, di cui il 494 già costituiti in imprese e 303 nuove idee imprenditoriali. Tra tutti sono stati selezionati i migliori 40: il 47% dei business plan complessivamente presentati ha riguardato la categoria Digital, il 32% l’Innovative Made in Italy, il 13% il Life Science e l’8% il Clean Tech. Il 50% dei partecipanti alla scorsa edizione aveva un’età compresa tra i 24 e i 35 anni, con un 20% di concorrenti over 45. La Lombardia, con 160 candidature, è stata la regione più prolifica in termini di nuove idee imprenditoriali, seguita da Veneto e Campania, entrambe rappresentate da 93 business plan inviati per la partecipazione. In crescita – anche se ancora limitata nei numeri – la partecipazione femminile, che per la prima volta ha toccato il 20% dei progetti di startup presentati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400