Il Bahrain firma sette accordi con le principali società italiane

Il valore si aggira intorno ai 300 milioni di euro

Redazione Web
Il Bahrain firma sette accordi con le principali società italiane

Alcune tra le principali imprese private del Regno del Bahrain e della Repubblica Italiana hanno siglato oggi sette accordi per un valore complessivo di 330 milioni di Euro, a margine di una visita ufficiale in Italia guidata da Sua Altezza Reale il Principe Salman bin Hamad Al Khalifa, Principe Ereditario, Vice Comandante Supremo e Primo Vice Primo Ministro.

Tra i principali accordi siglati vi sono quelli tra Alba e Fluorsid, Alba e FATA S.P.A., Alba e Techmo Car, Al Salam Bank e OMP Racing, GPIC e Saipem, Tatweer e ENI, e, infine, tra l’Economic Development Board e Leonardo. Importante per agevolare le relazioni tra le imprese dei due Paesi è stata la partnership tra l’Economic Development Board del Bahrain, l'agenzia che ha il compito di promuovere gli investimenti esteri nel Regno, e Confindustria Assafrica & Mediterraneo, l’associazione imprenditoriale che supporta le imprese italiane nei Paesi del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente.

Gli accordi daranno ulteriore spinta alle forti relazioni economiche e industriali tra i due Paesi. Attualmente sono 61 le imprese italiane che operano in Bahrain, in particolare nel settore manifatturiero.

Sua Altezza Khalid Humaidan, Chief Executive dell’Economic Development Board del Bahrain, ha dichiarato: “La lunga storia degli scambi commerciali tra il Bahrain e l'Italia si è evoluta in una forte partnership, che sta permettendo ad entrambi i Paesi di prosperare. Le aziende del Regno del Bahrain e dell'Italia lavoreranno insieme per favorire i rispettivi ecosistemi, attrarre nuovi talenti e promuovere settori strategici che genereranno nuove aree di collaborazione. Questi nuovi accordi rafforzeranno ulteriormente lo storico rapporto che ci lega e ricopriranno un ruolo significativo nel guidare la crescita di entrambi i nostri ecosistemi.”

Gli accordi siglati oggi rappresentano l'ultimo capitolo di una lunga e positiva storia di negoziati tra i due Paesi. Il Bahrain e l'Italia vantano forti relazioni commerciali in diversi settori fin dal 1973, e beneficiano di diversi accordi in diverse aree, compresa la protezione degli investimenti e l'esenzione reciproca delle tasse sul trasporto aereo e marittimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400