Se i riders hanno tanta fame
da mangiarsi i pasti che trasportano

Redazione Web
Se i riders hanno tanta fame da mangiarsi i pasti che trasportano

In molte città del paese i nuovi servizi di consegna dei pasti caldi - Glovo, Deliveroo, MyMenu, Uber Eats ed altri – hanno trasformato le abitudini della pausa pranzo in ufficio. Hanno molto allargato le tipologie di cucina regionale ed internazionale disponibili e sciolto l’opprimente servitù nei confronti dei gusti discutibili e noiosi della moglie del gestore del bar “qui sotto”. I loro “riders”, sfrecciando in bici con i colorati cuboni portavivande sulla schiena, hanno anche aggiunto una nota di colore al traffico urbano. Viene da chiedersi: e loro cosa mangiano? Secondo una recente ricerca americana, in non pochi casi, può darsi che s’attacchino proprio ai pasti che dovrebbero consegnare.

Un sondaggio commissionato dalla US Foods - un gigantesco distributore di servizi per la ristorazione con circa $24 miliardi di entrate annue - ha trovato che su un campione di circa 500 riders americani, il 54% ammette di sentirsi tentato dagli aromi dei pasti che trasporta ai clienti: e che di questi circa la metà poi “ceda”, consumando qualcosa della bontà che porta sulle spalle.

“Ci dispiace dover riferire che in qualche caso l’impulso del momento possa sopraffare i riders, portandoli a violare il ‘sacro’ obbligo di completare a dovere la consegna nella maniera programmata”, ha detto l’azienda in un comunicato. Probabilmente non sorprende che l’idea degli “assaggini” dei riders non piaccia neanche un po’ ai destinatari finali. Quando, a loro volta, sono stati interrogati, la risposta media - su una scala dove l'uno rappresentava l’indifferenza sostanziale e il dieci stava per “assolutamente inaccettabile” - è stata dell'8,4: un valore forse traducibile in “no, col cavolo!”…I dati sono americani. Forse i riders italiani sono governati da propositi più nobili...

(James Hansen per Mercoledì di Rochester)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400