Lavoro, due italiani su tre vogliono cambiarlo nel 2020. Specie se laureati e cinquantenni

Redazione Web
Lavoro, due italiani su tre vogliono cambiarlo nel 2020. Specie se laureati e cinquantenni

Il 67% degli italiani vorrebbe cambiare lavoro nel corso del 2020. È quanto risulta a un'indagine online di Jobrapido, motore di ricerca di lavoro con oltre 90 milioni di utenti registrati in 58 Paesi. Il motivo è in primo luogo di carattere economico: quasi il 30% dei circa 1.500 lavoratori che hanno partecipato alla survey lamenta condizioni contrattuali poco vantaggiose. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, gli ultracinquantenni hanno più voglia di cambiare rispetto ai più giovani: dal 54% dei 18-25enni si raggiunge infatti il picco del 69% nella fascia 51-60 anni. Tra i laureati il desiderio di cambiare sale al 72%, mentre scende al 63% tra chi ha una licenza media; meno inclini al cambiamento anche i lavoratori meridionali, fermi al 62%.

Il 35% di chi pensa a una nuova carriera sarebbe disponibile a vedere ridursi il proprio tempo libero. Il 20% accetterebbe una maggiore flessibilità, ma solo meno del 15% accetterebbe di guadagnare meno. Il 30% di chi cerca un cambiamento, però, non sarebbe disponibile ad alcuna rinuncia per cambiare settore, e il 27% di rispondenti non è in alcun modo disponibile a seguire corsi di aggiornamento per farlo. Il 45% di chi invece sarebbe disponibile ad aggiornarsi lo farebbe solo a patto che fosse una terza parte a pagare tutte le spese del corso (datore di lavoro, corsi finanziati da enti pubblici, etc.), mentre solo il 7% si è dichiarato pronto ad assumersi in pieno l'onere necessario.

Un aspetto singolare del sondaggio di Jobrapido è il fatto che la stragrande maggioranza di chi ha partecipato (per l’esattezza l’86%) si sia dichiarato contento del proprio settore lavorativo, con punte del 90% in settori come amministrazione, finanza e controllo o comunicazione & marketing. E nonostante l'elevato livello di soddisfazione, sono i lavoratori del settore Comunicazione & marketing quelli più propensi al cambiamento, con il 77% che dichiara di avere almeno preso in considerazione l'eventualità. Si può insomma desiderare un cambiamento anche se si è già soddisfatti del lavoro che si ha.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400