Endeavor X mette in contatto le imprese straniere con le startup

L'evento Investor Day a Torino, alle Ogr, ha permesso di connettere potenziali imprenditori stranieri con le realtà più dinamiche del nostro Paese

Redazione Web
OGR Big Bang In Turin

Otto aziende italiane hanno incontrato sei investitori provenienti da diversi Paesi europei (Spagna, UK, Francia, Germania) e interessati a puntare anche sull’Italia: con l’Investor Day che si è svolto il 29 novembre presso le OGR di Torino si è conclusa la seconda edizione di EndeavorX, il programma di Endeavor Italia sviluppato in collaborazione con Fondazione CRT ed EY, con il supporto di B Heroes ed Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Il programma è nato infatti per supportare gli imprenditori le cui aziende non hanno ancora raggiunto la maturità di business o le dimensioni necessarie per superare il rigoroso processo di selezione del network internazionale di Endeavor (e.g. fatturato annuale superiore a 1 milione di euro), ma che dimostrano di avere il potenziale per giocare, in futuro, un ruolo di primo piano nell'ecosistema imprenditoriale locale e internazionale. 

A partecipare al programma sono state le aziende italiane TeiaCare, Winelivery, Wood-skin, Wetaxi, Sogni di Cristallo, Snowit, Mulan Group, D-Heart e Busforfun.com che hanno svolto un percorso di 6 mesi che ha incluso valutazione iniziale del piano di lavoro in collaborazione con EY,  mentorship personalizzate, eventi di networking e workshop tenuti da Business Coach e Strategic Advisor Ed Capaldi in OGR a Torino. 

Con l'attività finale del programma, l'Investor Day, le aziende hanno avuto l’occasione di confrontarsi con investitori internazionali che oltre ad avere l'occasione di valutare opportunità di investimento, hanno assunto un ruolo di mentor, dando feedback agli imprenditori su come migliorare il loro pitch e deck. A prendere parte all’Investor Day sono stati 6 rappresentanti di fondi d’investimento internazionale.

Hanno partecipato: Guglielmo Reina, investitore presso Global Founders Capital; Mario Branciforti, angel investor e di recente Managing Director di Samsung NEXT Ventures, basato a Londra; Anthea Greco, Head of Partnerships and Investment per Wayra UK che si occupa di accelerare aziende tecnologiche soprattutto in settori come Big Data, Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Cybersecurity o Fintech.

Presente anche Fabio Lancellotti, Partner di Aster, fondo di venture capital con sede a Parigi con uffici a Londra, San Francisco e Tel Aviv: da quando è entrato in Aster nel 2010, Lancellotti ha lavorato con numerosi imprenditori in diverse aree geografiche e in più fasi, concentrandosi in particolare su startup deep tech o che puntano alla trasformazione di settori tradizionali attraverso il digitale e i software.

Gilad Engel ha rappresentato Target Global, fondo di investimento con uffici a Berlino, Londra, Tel Aviv, Mosca e Barcellona interessato soprattutto nelle aziende in rapida crescita soprattutto in SaaS, marketplace ed e-commerce, fintech e mobilità: “Crediamo fermamente in un ecosistema paneuropeo in grado di mettere in comunicazione diversi hub. Andare in nuovi paesi, cercare innovazione e opportunità di apprendimento e investimento fa parte del nostro DNA. In Italia siamo rimasti colpiti da ciò che abbiamo visto, la combinazione tra buone università, esperienza e storia in diversi settori verticali ed entusiasmo nei confronti delle nuove tecnologie porterà sicuramente a risultati entusiasmanti. Siamo fortunati ad aver incontrato persone così capaci, che ci hanno aiutato a capire il mercato, come ad esempio Luca Rancilio, Alessandro Rivetti and Attilio Mazzilli”. 

Sebastián Fernández Medrano ha preso parte all’Investor Day in quanto direttore e responsabile degli investimenti per l'Europa meridionale di Samaipata, fondo paneuropeo di VC guidato da imprenditori con uffici a Madrid, Parigi e Londra, che investe in marketplace e piattaforme early stage in tutta Europa: “L’ecosistema tech italiano è in via di espansione grazie al successo delle startup presenti sul territorio, che crescono grazie ai fondi VC e al supporto pubblico. Samaipata - spiega Medrano - vuole diventare un VC di riferimento, paneuropeo e specializzato e l’Italia è una componente fondamentale nel futuro della nostra firma”.

“Questo evento finale ha dato agli imprenditori di EndeavorX l’opportunità di confrontarsi con i rappresentanti di importanti fondi di investimento”, spiega Raffaele Mauro, Managing Director di Endeavor Italia. 

Selezionate tra oltre 50 candidature, le 9 aziende che hanno preso parte alla seconda edizione del programma EndeavorX appartengono a 4 differenti settori industriali (F&B, Furniture&Design, Healthcare&Wellness, Travel&Entertainment): nel 2019 il loro fatturato aggregato ha superato i 15 milioni di euro, con un tasso di crescita del 97% rispetto al 2018, ed hanno raccolto complessivamente investimenti per più di 8,5 milioni di euro.

“Quello di EndeavorX - aggiunge Raffaele Mauro - è un percorso che ha permesso agli imprenditori di migliorare le proprie performance. Un ringraziamento particolare va ai mentor come gli imprenditori Endeavor Alessandro Petazzi e Simone Maggi ed i membri del Board Endeavor Italia Fabio Cannavale ed Elena Lavezzi che hanno seguito e supportato le aziende, nonché al Business Coach e Strategic Advisor Ed Capaldi che presso le OGR a Torino ha tenuto 4 workshop sui temi Pitch preparation, OKR Performance Management / Agile Methodology, Core Customer & Branding Promises”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400