Data4: piano di investimenti nel Sud Europa da oltre 200 milioni

L'azienda punta su su Italia e Spagna per rafforzare la sua presenza nell’Europa meridionale. L’apertura di un quarto campus di Data Center a Madrid e l’ulteriore ampliamento del Campus di Milano con un nuovo Data Center all’avanguardia sono le prime tappe dell’ambizioso percorso di crescita

Redazione Web
big data

DATA4, l’operatore europeo di Data Center presente in Francia, Italia e Lussemburgo, annuncia il lancio di un progetto di espansione nel Sud Europa che consentirà all’azienda di diventare il punto di riferimento per la connettività globale nell’area mediterranea.

In seguito a un’attenta analisi del mercato sud-europeo, da cui sono emersi come trend predominanti la crescente richiesta di servizi di Cloud Storage e la sempre maggiore tendenza all'outsourcing dei servizi IT, DATA4 si è mossa in due direzioni chiave:
·      la costruzione a Madrid di un nuovo campus Data Center. ‘Oggi - dichiara infatti Juan Vaamonde Country Manager di DATA4 in Spagna - la capitale spagnola si sta rivelando uno dei mercati emergenti più importanti nell’era dell'adozione del Cloud, complice anche il fatto che una percentuale sempre più alta di aziende ispaniche sta iniziando a spostare i propri servizi IT in Cloud.’
 
·      il potenziamento, a fronte di un incremento del 20% della domanda nel 2019,  del Campus italiano di Cornaredo attraverso l’inaugurazione di un quarto Data Center iper-connesso di nuova generazione ‘NEXT GENERATION’ e la previsione dell’apertura di un quinto e un sesto Data Center. L’obiettivo è confermare la posizione strategica di DATA4 con cloud provider, clienti e partner italiani.

La diffusione di DATA4 nell’Europa meridionale va infatti di pari passo con la possibilità di offrire gateway di connettività verso Africa, America e Asia. “Con i nuovi cavi sottomarini che collegano il sud dell’Europa al America, Africa e Asia - afferma Olivier Micheli, CEO di DATA4 – DATA4 potrà beneficiare del fatto di trovarsi nel cuore delle trattorie di scambio fra le aziende di questi mercati / clienti.”

“Siamo solo all’inizio – continua Micheli – del percorso di espansione internazionale del Gruppo. Siamo partiti dall’Europa meridionale con un piano di investimenti che non può passare inosservato: 100 milioni di euro nel sito di Madrid con un’importante ricaduta positiva nella creazione di posti di lavoro diretti e indiretti e un’ulteriore iniezione di 150 milioni di euro per il prossimo quinquennio nel campus di Milano. Questi numeri sottolineano la nostra volontà di continuare a crescere: abbiamo infatti in previsione di costruire, entro i prossimi cinque anni, 19 data center, di cui 7 sono già stati lanciati. Con questo capitale fisso abbiamo l’ambizione di consolidare la nostra posizione di leader nel Sud Europa e diventare il principale operatore di Data Center a livello europeo.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400