SHORT STORIES

A Torino gli stati generali del lavoro

Dal 25 al 28 settembre, un focus sui temi più caldi: innovazione, sviluppo e sostenibilità

Redazione Web
A Torino gli stati generali del lavoro

È il primo evento diffuso e inclusivo sul mondo del lavoro in cui tutti gli stakeholder avranno la possibilità di contaminarsi su tutte le verticalità del mondo del lavoro, dallo smart working fino alla gestione della diversity in azienda. Per la prima volta si incontreranno tra di loro i direttori del personale delle società di calcio europee. E ci sarà anche un diversity day. Sono gli Stati Generali Mondo del Lavoro, in programma a Torino dal 25 al 28 settembre 2019, da un’idea di Pier Carlo Barberis, membro del comitato scientifico di Economy, organizzati in partnership con LabLaw (e con Manpower, Cesop, Shenker, In-recruiting, MyVisto, JobPricing, Mobike), patrocinati da Citta di Torino (e con la collaborazione di Turismo Torino e provincia Covention Bureau), che avranno come focus tre principali punti cardine: innovazione, sviluppo e sostenibilità. 

Attraverso quattro giorni di grandi eventi, l’obiettivo è quello di richiamare in città tutte le energie e i principali attori del mondo del lavoro (Manager, OOSS, Istituzioni, mondo della formazione, professionisti, aziende, talenti) per condividere le prospettive e collaborare insieme alle soluzioni per il futuro, in alcune delle più belle location di Torino: dal Museo del Risorgimento al Palazzo della Luce, dal Palazzo Saluzzo Paesana al Piccolo Regio fino al Museo dell’Automobile Biscaretti di Ruffia. 

In programma, le testimonianze del progetto che mettere in pratica un percorso di prevenzione attraverso il metodo/approccio #ISEEYOU, introdotto dall’associazione Lidia Dice…, che si avvale della collaborazione di donne artiste e atlete, simbolo di talento al femminile, ma anche confronti, workshop e talk all’interno di Copernico Torino Garibaldi (smart working hub, una rete di luoghi e di lavoro flessibile in grado di accelerare il business dei propri clienti) su Etica e Felicità del Lavoro, incontri sul tema della sostenibilità ambientale delle aziende, che non deve essere solo una moda, ma un impegno concreto per tutte le imprese, con la valorizzazione di quelle aziende che sono riuscite a raggiungere posizionamenti distintivi realmente sostenibili e analizzare i risvolti positivi di chi ha scelto di non guardare al «ritorno immediato» ma di avere una visione a lungo termine, il “challange” di MyVisto, l’innovativa piattaforma di videomakers torinese con il primo Festival del cortometraggio sul mondo del lavoro: i vincitori saranno premiati con un contratto di stage retribuito nella comunicazione interna di primarie aziende italiane, e molto altro.

Per consultare il programma completo: www.statigeneralimondolavoro.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400