Bp migliora i conti grazie
agli scisti petroliferi Usa

Redazione Web
Bp migliora i conti grazie agli scisti petroliferi Usa

I guadagni dei big del petrolio e del gas hanno deluso gli investitori ultimamente, ma non il gigante BP, che ha contrastato la tendenza mietendo un profitto superiore al previsto nel secondo trimestre. Come mai, visto che il prezzo del petrolio è ora più basso rispetto a questo periodo dello scorso anno? La risposta sta nel fatto che BP recentemente ha comprato vaste aree di giacimenti di scisti petroliferi negli Usa, e aumentando la propria capacità produttiva. I rivali europei di BP, l'italiana Eni e la francese Total, hanno invece  recentemente riportato profitti nel secondo trimestre più deboli del previsto. Il prezzo del petrolio sale e scende di solito con la crescita economica globale, dal momento che è ampiamente utilizzato nella produzione e nel trasporto dei prodotti. BP, tuttavia, non ha bisogno di un aumento del prezzo del petrolio per raggiungere i suoi obiettivi: sta pianificando un prezzo del petrolio grosso modo statico, anche se le tensioni nel Golfo Persico minacciano di limitare l'offerta e aumentare ulteriormente i prezzi. Il colosso ha detto martedì che pagherà agli investitori un dividendo come previsto - ma il suo obiettivo sarà ora quello di ridurre il debito che ha assunto per l'acquisto del business BHP che ha contribuito a realizzare un profitto così forte. Inizierà vendendo altre parti meno utili della propria attività.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400