L'obbligo delle gare telematiche non frena le vendite competitive

Nel 2018 vendite a Milano per oltre 104 milioni euro, in crescita rispetto al dato del 2017. L'Acm a convegno

Redazione Web
La Consob a caccia di abusivi. Scoperte due nuove società di investimento fuorilegge

Soldi

La Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano nel corso dell’anno 2017 aveva ottenuto ottimi risultati in tema di vendite. Infatti, da un rapido confronto con gli anni precedenti, si evidenziava un miglioramento sotto ogni profilo: i lotti aggiudicati erano passati da 206 nel 2016 a 319 del 2017 con un venduto totale ammontante a 97 milioni di Euro contro i 41 milioni del 2016. nel 2018, secondo i dati raccolti dalla sezione Fallimentare del Tribunale, le vendite hanno toccato quota 104 milioni.

Di questo si discuterà, su iniziativa dell’ACM – Associazione Concorsualisti Milano, nel convegno “Le vendite competitive ex art. 107 l.f. ad un anno dall’introduzione dell’obbligo delle gare telematiche” che si svolgerà giovedì 11 luglio 2019, dalle 16:00 alle 19:00, presso l’Associazione Italiana Dottori Commercialisti, Via Fontana 1.

Come noto la normativa è profondamente cambiata nel corso del 2018, anno in cui sono state introdotte novità legislative che hanno inciso significativamente sulla normativa delle vendite giudiziarie. Si è trattato pertanto di un anno particolarmente complesso che ha destato non poche preoccupazioni tra gli operatori del settore. Si è assistito all’introduzione dell’obbligatorietà della pubblicità legale tramite il Portale Ministeriale delle Vendite Pubbliche, nonché a partire dal 10 aprile, al vincolo normativo di disporre le vendite giudiziarie in modalità telematiche, modalità adottata anche dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano per le vendite competitive ex art. 107 l.f..

La prima parte del convegno al quale interverrà il Dott. Sergio Rossetti Magistrato della Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano, sarà tenuta dalla dott.ssa Roberta Zorloni, Presidente A.C.M. e curatore fallimentare del Tribunale di Milano e dal dott. Massimiliano Bertolino, Amministratore Delegato Frontis NPL S.p.A., che esporranno e analizzeranno i dati statistici relativi alle vendite dell’anno 2018 della sezione fallimentare del Tribunale di Milano. I dati, raccolti grazie alla collaborazione di tutti gli associati ed elaborati da Frontis NPL, confrontati con il biennio precedente forniranno un valido supporto per comprendere le prospettive future.

“I risultati mostrano come, nonostante le incertezze e le oggettive difficoltà nell’approccio alle nuove tecnologie la Sezione fallimentare del Tribunale di Milano abbia mantenuto un trend positivo di crescita, con un aumento complessivo sia del numero di lotti aggiudicati, sia del valore finale di aggiudicazione oltre 104 milioni di Euro” dichiara Roberta Zorloni, Presidente A.C.M.

Da evidenziare anche la velocità dei tempi della liquidazione delle procedure concorsuali più recenti. Quasi la metà dei lotti aggiudicati proviene da procedure dichiarate nell’ultimo biennio.

Nonostante per la maggior parte dell’anno le vendite si siano svolte ancora con modalità tradizionali, dal secondo semestre la scelta di utilizzare un sistema misto che permetta di abituare il mercato della domanda alle novità normative, soprattutto quando si tratta di immobili residenziali, è risultata vincente se si pensa che la percentuale di aggiudicazioni telematiche si attesta intorno al 20%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400