Novità della legge fallimentare: riforma e rapporti di lavoro

Incontro a Milano alla luce del nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

Redazione Web
Fatture elettroniche, l’amara protesta dei commercialisti

Su iniziativa dell’ACM – Associazione Concorsualisti Milano, si tiene mercoledì 22 maggio, dalle ore 18.00, presso l’Associazione Italiana Dottori Commercialisti, Via Fontana 1 l’incontro sul tema “La riforma e i rapporti di lavoro - opinioni a confronto”. Intervengono Fabrizio Petroli, Ufficio Procedure Concorsuali CGIL Milano e Adelio Riva, avvocato giuslavorista del Foro Milano, moderati daFrancesco Paolo Pati, dottore commercialista, curatore ACM al Tribunale di Milano.

Il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza si occupa della gestione dei rapporti di lavoro subordinato nella liquidazione giudiziale disciplinando, per la prima volta, in maniera organica e precisa l’iter del rapporto di lavoro a seguito dell’apertura della procedura di liquidazione giudiziale.

Oggi, alla luce della novella apportata con il C.C.I.I., nel primo comma dell’articolo 189 si stabilisce che i rapporti di lavoro subordinato in essere alla data della sentenza dichiarativa di liquidazione restano sospesi fino a quando il curatore, con l’autorizzazione del giudice delegato, sentito il comitato dei creditori, comunica ai lavoratori di subentrarvi o di recedere.

“Importanti novità e alcuni principi fondamentali: (i) la liquidazione giudiziale non costituisce motivo di licenziamento, (ii) i rapporti di lavoro restano sospesi fino a che il curatore non comunichi di subentrarvi ovvero di recedere e (iii) in mancanza di comunicazione da parte del curatore il rapporto di lavoro si intendere risolto di diritto.” sottolinea Roberta Zorloni - Presidente ACM.

“In attesa dell’entrata in vigore della nuova disciplina, l’incontro è volto a illustrare e commentare i nuovi artt. 189, 190 e 191, cercando di vagliare fin da ora quelli che saranno i risvolti applicativi della liquidazione giudiziale e del trasferimento dell’azienda sui rapporti di lavoro dipendente” sottolinea Francesco Paolo Pati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400