La cosmetica italiana
supera gli 11 miliardi di fatturato

Redazione Web
La cosmetica italiana supera gli 11 miliardi di fatturato

11,2 miliardi di euro di fatturato, in crescita del 2,1% rispetto al 2017, di cui 4,8 miliardi vengono dall’export, che a sua volta cresce più in fretta, del 3,6%, con una bilancia commerciale che, a fronte di importazioni stabili, ha segnato un saldo attivo di circa 2,8 miliardi. Sono i numeri aggiornati della cosmetica italiana forniti da Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia, al Beauty Summit Pambianco di Milano. Un settore dalle dimensioni importanti che continua a crescere e a mostrare segni di modernità e dinamismo: l'Italia è al quarto posto in Europa dopo Germania, Francia e Regno Unito con 35mila occupati, che salgono a 200mila con l'indotto. La componente femminile della forza lavoro rappresenta il 54% (19.000 occupate), il doppio rispetto alla media dell'industria manifatturiera. I laureati totali sono l'11% degli occupati, contro una media nazionale del 6%. Per innovazione e tecnologia, ricerca e sviluppo le imprese cosmetiche investono circa il 7% del fatturato, contro una media del 3%. In occasione di Beauty Summit Pambianco sono stati resi noti anche i risultati della ''Global consumer insight survey'' condotta da PwC su oltre 21.000 consumatori in 27 paesi nel mondo, con particolare focus sul mercato online globale e sui quattro mercati del futuro (Usa, Cina, India, Emirati Arabi). Il settore della cosmesi vale oggi nel mondo oltre 430 miliardi di euro ma potrebbe raggiungere i 550 nel 2020. I consumatori sono sempre più attenti a sostenibilità e ambiente: il 41% degli intervistati evita il più possibile la plastica, il 42% pagherebbe di più per prodotti ecosostenibili e il 44% vuole sapere se quello che compra è stato prodotto eticamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400