E a proposito di Uber,
shopping anti crisi in corso

Redazione Web
E a proposito di Uber, ùshopping anti crisi in corso

Uber ha comprato il rivale Careem, con sede a Dubai, per 3 miliardi di dollari - il più grande acquisto della compagnia di ride-hailing di sempre. Careem opera in 90 città del Nord Africa, Asia meridionale e Medio Oriente, servendo 30 milioni di utenti. Mentre alcune operazioni saranno fuse (in attesa dell'approvazione delle autorità locali), Uber e Careem continueranno, in modo insolito, come marchi separati.

Uber sta accelerando verso un'offerta pubblica iniziale di aprile (Ipo) e l'acquisto di Careem potrebbe aiutarla a migliorare la redditività, rendendo l'azienda più attraente per i potenziali investitori. L'Ipo - che dovrebbe essere una delle più grandi di sempre - è destinata a valutare Uber fino a 120 miliardi di dollari, anche se l'anno scorso ha perso 2 miliardi di dollari.

Il rivale nordamericano di Uber North America Lyft è impostato per "andare pubblico" venerdì, sperando di raccogliere più di 2 miliardi di dollari da parte degli investitori ad una valutazione fino a 23 miliardi di dollari. Lyft ha anche registrato una grande perdita nel 2018 - anche se una mancanza di redditività non fa soffocare gli investitori in questi giorni. Da quando è scoppiata la bolla delle dotcom nel 2000, le aziende tecnologiche hanno aspettato più a lungo per diventare pubbliche, grazie a un maggiore controllo e a bassi tassi di interesse che consentono un accesso più economico ai fondi. Ma il mercato azionario è attualmente un po' traballante - e un maggior numero di aziende in competizione per la liquidità degli investitori potrebbe portare a prezzi azionari complessivamente più bassi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400