COMUNICARE L'IMPRESA

La disillusione digitale pone nuove sfide al marketing

Marina Marinetti

I “like” servono a poco: occorre riposizionarsi sul mercato, innovare il prodotto, cambiare strategia di comunicazione. Come hanno fatto Boscolo, Ferrero e Richard Ginori, con il colosso americano Ogilvy

In principio la missione del marketing era dar notorietà ai marchi e associarli a una garanzia di qualità. Erano gli anni a cavallo tra la seconda metà degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’90 e il marketing era “prodottocentrico”. Poi, con la customizzatione e i canali di e-commerce, arrivò l’era digitale, incentrata sul brand. Ma ancora non si parlava di Connected era (un’epoca in cui tutti siamo online), né di Intelligent era, tra configuratori di prodotti, profilazione del consumatore,...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400