Con i tassi (Usa e Ue) bassi, viva le banche online

Redazione Web
Con i tassi (Usa e Ue) bassi, viva le banche online

In un mondo in cui i tassi d'interesse sono bassi - e sembra che resteranno così per un po' di tempo - l'interesse è più che mai una (magra) ricompensa per aver dato i vostri soldi alle banche, ma i bassi tassi di interesse hanno incoraggiato le persone a cercare rendimenti migliori altrove. Recentemente, le nuove banche online - come Marcus di Goldman Sachs - hanno cercato di attirare i risparmiatori offrendo loro tassi più alti; nel 2018, i tassi di interesse online sono aumentati in media più di quelli dei tradizionali conti di risparmio. Senza dover pagare l'affitto delle filiali e gli stipendi del personale bancario, le banche online hanno costi inferiori - e possono trasferire parte di quei risparmi (gioco di parole) ai loro clienti. Risparmiare è un'esperienza, ma l'inflazione - l'aumento del costo di beni e servizi - può renderla difficile. Quando l'inflazione è alta, le cose diventano più costose più velocemente, il che significa che la stessa quantità di denaro nel vostro conto di risparmio può comprare meno cose nel tempo - a meno che non stia guadagnando interessi sufficienti a tenere il passo. A gennaio, l'inflazione era dell'1,6% negli Stati Uniti e dell'1,8% nel Regno Unito - quindi, se la vostra liquidità fosse stata in un conto con un tasso di interesse dello 0,04%, avreste effettivamente perso denaro (poiché i vostri risparmi sarebbero cresciuti meno di quanto i prezzi sono aumentati). Se aveste invece investito in un conto online, tuttavia, potreste essere in attivo dopo aver guadagnato il 2,25%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400