Spotify si lancia anche nei servizi di podcast

Redazione Web
Spotify si lancia anche nei servizi di podcast

Spotify ha annunciato l'acquisto di due grandi aziende di podcast: Gimlet Media e Anchor. Il ragionamento è che oltre il 20% di ciò che viene trasmesso in streaming sulla sua piattaforma sarà prima o poi non musicale, e quindi ora il colosso sta investendo per aumentare il suo contenuto originale, sull’esempio di Netflix. Gli investitori di Spotify sperano che questo lo rafforzi rispetto ad altri streamer in forte crescita, in particolare Apple Music.

Intanto pochi giorni fa la piattaforma di messaggistica Slack - una decennale startup forse meglio conosciuta per il suo utilizzo tra le altre startup - ha presentato i documenti per una quotazione in borsa nel 2019. È probabile che segua l'approccio che Spotify ha ripreso nell'aprile 2018 - evitando in gran parte l'assistenza delle banche d'investimento a favore di una "quotazione diretta". Questo gli farà risparmiare denaro sulle commissioni, ma rischia grandi oscillazioni del prezzo delle azioni. Tale volatilità potrebbe rendere impegnativo l'utilizzo delle proprie azioni per qualsiasi futura acquisizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400