Finanza sociale, il principe Carlo
promuove l'investimento in DIB

Redazione Web
Finanza sociale, il principe Carlo promuove l'investimento in DIB

Martedì scorso è stato inaugurato un nuovo fondo da 100 milioni di dollari per dare a 500mila donne dell'Asia meridionale una migliore istruzione, posti di lavoro e opportunità imprenditoriali nei prossimi cinque anni. A patrocinarlo il Principe Carlo di Galles attraverso la sua British Asian Trust (Bat). Il veicolo opera con i "dib" (bond di impatto sullo sviluppo): strumenti finanziari innovativi utilizzati da soggetti pubblici per raccogliere finanziamenti privati destinati alla realizzazione di progetti di pubblica utilità. Questi bond pur operando come le obbligazioni tradizionali in un periodo di tempo determinato, non garantiscono un rendimento certo alla loro scadenza. La remunerazione, infatti, è legata al raggiungimento degli obiettivi sociali pre-concordati nel momento dell'emissione. Il Bat cercherà finanziamenti per il nuovo piano da 100 milioni di dollari da parte di grandi banche per l'investimento iniziale a rischio e governi nazionali e altri grandi donatori per la sottoscrizione del pagamento finale. Un progetto già in atto vede l'unità filantropica della banca di investimento svizzera UBS Group AG in partnership con il Bat per un dib dal valore di 11 milioni di dollari per migliorare l'istruzione in India. Il progetto, destinato a 300.000 bambini, è entrato in funzione nel settembre 2018 a Gujarat e a Delhi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400