QUEL CHE RESTA DEL MESE - in collaborazione con ILSUSSIDIARIO.NET

Il «giallo» francese ha evidenziato le due facce di Bruxelles

Paolo Annoni
Il «giallo» francese ha evidenziato le due facce di Bruxelles

La protesta dei gilet gialli segna un punto a sfavore dell’austerity. Peccato che nella Ue ci siano due pesi e due misure. E quindi in Italia continuerà la macelleria sociale

Non sappiamo come finirà la protesta francese e come verrà domata e soprattutto come verrà scongiurato il pericolo che degeneri e divenga incontrollabile con metodi “tradizionali”. Sappiamo però che la moratoria sul rincaro delle accise viene considerata dai gilet gialli “non sufficiente”. Perché si vuole una rivalutazione dei salari e delle pensioni, incluse quelle di invalidità. Delle due l’una: o il Governo francese riscrive subito e in modo sostanziale il 2,8% promesso alla Commissione Ue, al “lordo” del rallentamento globale...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400