Boccia: manovra poco espansiva da controbilanciare

Redazione Web
Boccia: «Siamo un ponte tra gli interessi delle imprese e del Paese»

"Questa manovra ha una dimensione espansiva ma ha poco sulla crescita, occorre adesso controbilanciarla: ci sono delle risorse già stanziate per opere pubbliche, uno dei casi simbolo è la Tav". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. "C'è un rallentamento dell'economia globale, della Germania: dobbiamo fare i conti con questo nuovo scenario, dobbiamo andare oltre la manovra economica, che ovviamente non si può correggere, però diciamo da tempo di aprire i cantieri anche per maggiore occupazione e avere un effetto di compensazione rispetto alla manovra", ha aggiunto Boccia a margine della giornata di formazione della scuola politica della Lega a Milano. Per quanto riguarda l'ipotesi di referendum sulla Tav, Boccia ha affermato: "In linea teorica sono favorevole, ma sarebbe utile che la politica interpretasse le visioni del Paese e non si facesse portavoce del popolo. Sarebbe utilissimo che la Tav si facesse". La Tav "porterebbe 50mila posti di lavoro: è chiaro che l'analisi di impatto va fatta anche sulla creazione di occupazione", ha aggiunto Boccia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400