Le ambizioni di Hera,
nel nuovo piano 1,2 milioni di Mol

Redazione Web
Le ambizioni di Hera, nel nuovo piano 1,2 milioni di Mol

Il consiglio d’amministrazione del gruppo Hera ha approvato ieri il nuovo piano industriale al 2022. Sulle basi di un solido preconsuntivo 2018 che supera significativamente il traguardo del miliardo di MOL, il nuovo documento strategico conferma l’ininterrotto percorso di crescita del Gruppo avviato nel 2002. Focus su investimenti e innovazione per garantire un ruolo di primo piano nell’evoluzione dei servizi, migliorare ulteriormente la rigenerazione e cogliere al meglio le sfide del settore. Efficienza e crescente attenzione nell’allocazione delle risorse, anche per una maggiore sostenibilità, favoriranno la crescita organica, mentre solidità patrimoniale e finanziaria alimenteranno lo sviluppo per linee esterne.

Queste le principali evidenze del piano:

● Margine operativo lordo al 2022: 1.185 milioni di euro

● Investimenti industriali e finanziari complessivi: oltre 3,1 miliardi di euro

● Posizione finanziaria netta/MOL sempre al di sotto della soglia dei 3x

● Dividendo previsto in ulteriore crescita fino a 11 centesimi per azione nel 2022

● Strategia industriale che fa leva sulla riconferma di 5 priorità: crescita, efficienza, eccellenza, innovazione e agilità, rielaborate e potenziate per cogliere al meglio le sfide legate a Ecosistema, Circolarità e Tecnologia

● Sviluppo trainato dal bilanciato mix tra crescita organica e per linee esterne (M&A)

● Riconferma delle attuali concessioni con le gare per la distribuzione gas e per l’igiene urbana

● Obiettivo oltre 3 milioni di clienti energy al 2022

● Valore Condiviso pari a oltre 470 milioni di euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag