Auto, in attesa dell’elettrico
arrivano i tagli a Ford e Jaguar

Redazione Web
Auto, in attesa dell’elettrico arrivano i tagli a Ford e Jaguar

L’auto elettrica, come no. E quella a guida autonoma, ci mancherebbe. E pure quella che vola, dopodomani. Ma intanto si taglia. La casa automobilistica statunitense Ford e la britannica Jaguar Land Rover hanno l’altro ieri dato una frenata brusca al loro business e annunciato ingenti tagli ai posti di lavoro, in attesa di cambiare business.

I camion della Ford hanno iniziato a perdere soldi e quote di mercato e la ristrutturazione prevederà la rinuncia a migliaia di posti di lavoro e persino intere fabbriche in tutto il continente. E' una storia simile quella della Jaguar. La più grande casa automobilistica del Regno Unito prevede di perdere 4.500 dei suoi 40.000 lavoratori britannici nell'ambito di un piano di ristrutturazione annunciato per la prima volta dopo che l'anno scorso le sorti dell'azienda sono calate drasticamente e anche questa ha iniziato a perdere denaro. Jaguar ha citato l'incertezza Brexit e il rallentamento della domanda da parte della Cina per le sue deboli vendite.

La verità è che il business dell’auto si sta assestando a un ritmro inferiore, proprio in attesa delle novità.  Le vendite di auto nel Regno Unito sono diminuite per il secondo anno consecutivo, registrando il calo maggiore dalla crisi finanziaria del 2008. E le vendite di auto in Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, sono diminuite per la prima volta in 20 anni, a causa del rallentamento della crescita economica. Niente di tutto ciò, tuttavia, ha impedito alla Volkswagen tedesca di vendere un numero record di auto nel 2018. Il 2019 potrebbe essere cruciale per i commercianti di auto: gli analisti prevedono che il numero di auto vendute negli Stati Uniti diminuirà a causa del prosciugamento delle tasse e dell'aumento dei tassi di interesse che soffoca la spesa dei consumatori. Questo è il modo in cui va nelle industrie "cicliche".

Diverse aziende puntano a portare le auto elettriche (e/o autonome) nel mainstream - e i rivali di ride-hailing Uber e Lyft scommettono sui millennials che sempre più spesso evitano del tutto la proprietà. Entrambe le aziende hanno in programma offerte pubbliche iniziali per il 2019 - ma potrebbero trovare il traffico inceppato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400