Atac, via al concordato preventivo, Raggi esulta

Il sindaco di Roma entusiasta per il raggiungimento dell'accordo sul concordato preventivo. Una buona notizia per il trasporto pubblico. E Beppe Grillo lancia l'hashtag #anvediroma

Redazione Web
Atac, via al concordato preventivo, Raggi esulta

"Atac rinasce e resta dei cittadini. Salviamo 11 mila posti di lavoro. Conti in regola, multe a chi non paga biglietti e rilancio del trasporto pubblico". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi dopo che con il 70% dei voti a favore, i creditori dell'azienda hanno dato il via libera al concordato preventivo. Ora la parola passa al Tribunale fallimentare che dovrà confermare la votazione con una sentenza di omologa, ma il risultato fa già esultare il Movimento 5 Stelle. Per il ministro dei trasporti Danilo Toninelli "il via libera al concordato Atac è un grandissimo risultato per Roma e l'Italia intera. L'azienda non è finita in pasto ai privati come le autostrade o gli aeroporti. Ora avanti con il piano di rilancio". E pure Beppe Grillo, fondatore del Movimento, plaude sui suoi social: "L''Atac è salva ed è pronta per il futuro! #anvediroma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400