in collaborazione con ILSUSSIDIARIO.NET

Gli americani riconsiderano il mitico diritto alla felicità

Giorgio Vittadini
Gli americani riconsiderano il mitico diritto alla felicità

Forse potranno capire che la felicità si conquista non con la riuscita di alcuni ma con un desiderio non ridotto di tutti

Le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti dello scorso 6 novembre, guardate con l’occhio del notista politico non hanno determinato nulla di eccezionale. L’anatra non è stata del tutto azzoppata, secondo il noto modo di dire anglosassone che identifica un presidente degli Stati Uniti privo di una maggioranza al Congresso. In estrema sintesi: avendo perso la Camera, Donald Trump potrà essere bloccato su leggi fondamentali inerenti la politica interna, quali quelle sulle tasse e sull’immigrazione. Essendosi però rafforzato in...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400