Calo dei profitti in vista,
Wall Street teme un 2019 triste

Redazione Web
Calo dei profitti in vista, Wall Street teme un 2019 triste

Gli analisti finanziari americani, che prevedono l'entità delle entrate e dei profitti delle aziende, hanno ridotto le loro aspettative per gli utili delle aziende statunitensi nel 2019. Due mesi fa, gli analisti prevedevano una crescita media degli utili del 10% l'anno prossimo, ma ora è scesa all'8% - e alcuni pensano che il 3% sia più realistico. Infatti, Morgan Stanley pensa che ci sia il 50% di probabilità che gli Stati Uniti sperimentino due trimestri successivi di profitti in calo, ovvero una recessione degli utili. Il settore tecnologico ha sopportato il peso del declassamento: nel terzo trimestre di quest'anno, la tecnologia ha aumentato gli utili di quasi il 30%, ma per lo stesso periodo del prossimo anno, si prevede una crescita degli utili solo del 2%. Nel 2018, le azioni americane hanno beneficiato di tassi d'interesse ancora bassi, che hanno continuato a contrarre prestiti a basso costo e hanno contribuito a finanziare riacquisti di azioni da record; anche la riduzione delle imposte ha contribuito a stimolare la crescita degli utili. Ma ora i tassi sono saldamente in aumento... Forse una riserva di recupero si troverà nel comparto delle aziende medio piccole, che mentre l’intero mercato azionario statunitense è crollato intorno all'11% dall'inizio di ottobre, hanno sofferto di più. Ma tutto questo potrebbe cambiare nel 2019. Nelle ultime dieci settimane, l'Indice Russell 2000 - le più piccole 2.000 società quotate in borsa, con un valore medio ponderato di circa 2,5 miliardi di dollari - è sceso di circa il 15%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400