Economia Usa, futuro a tinte fosche

Redazione Web
Economia Usa, futuro a tinte fosche

Un sondaggio fra gli economisti della Cnbc dà esiti poco incoraggianti sulle prospettive per l'economia americana, vista in rallentamento nel 2019, quando il pil tornerà a crescere sul 2%, con il rischio di una recessione già nel 2020. Dietro la crescita più debole c'è lo svanire degli effetti del taglio delle tasse, la guerra commerciale e i rialzi dei tassi di interesse della Fed. Una recessione nel 2020 ''dipende dalla Fed. Se continua sulla traiettoria di rialzi che sta seguendo, ci potrebbe essere una recessione nella prima metà del 2020'' afferma Joseph La Vorgna, di Natixis. A ciò si aggiungono le preoccupazioni per i 9.000 miliardi di dollari di debito accumulato dalle aziende americane, che iniziano a preoccupare in un quadro di aumenti dei tassi di interesse e di un indebolimento dell'economia. Gli analisti non temono particolari problemi per i prossimi 12 mesi, ma - avvertono - i rischi possono aumentare rapidamente e la situazione deteriorare. L'allarme è alto per le aziende che hanno un rating poco superiore al livello spazzatura e che, in caso di downgrade, non potrebbero più essere acquistate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400