Petrolio in altalena
ma non c’è da preoccuparsi

Redazione Web
Petrolio in altalena ma non c’è da preoccuparsi

Dopo aver raggiunto il prezzo massimo da quattro anni in ottobre, il barile di petrolio è poi sceso del 21% qualche giorno fa nell’arco di sole 24 ore, scendendo sotto i 70 dollari e confermando così un trend di declino più lungo di sempre. Perché?

I prezzi del petrolio erano aumentati dopo che gli Stati Uniti avevano annunciato una serie di sanzioni contro l'Iran. Eppure la marcia dell’oro nero è stata arrestata perché le compagnie petrolifere russe, saudite e anche statunitensi hanno aperto i rubinetti del petrolio un po' troppo, compensando fin troppo il calo.

Poi, il principale gruppo di paesi produttori di petrolio, l'Opec (che decide se produrre più o meno del prezioso fossile) si è riunito - e l'Arabia Saudita ha detto che abbasserà la sua produzione il mese prossimo, con la Russia che, secondo il Wall Street Journal, ne seguirà probabilmente l'esempio.

Se questo avvenisse, sarebbe un buon affare per tutti: voli più economici e scarpe da ginnastica a buon mercato. Tutto ciò che riguarda i viaggi usa il petrolio, quindi cose come i biglietti aerei potrebbero diminuire di prezzo - alla fine. I beneficiari meno ovvi includono Adidas, che utilizza la plastica (fatta di olio) appunto nelle scarpe da ginnastica. Decine di industrie dovrebbero affrontare meno pressioni per aumentare i prezzi perché uno dei loro costi, il petrolio, sarebbe molto più economico - che non è solo una buona notizia per i consumatori, ma anche per l'economia, in quanto la gente dovrebbe avere più soldi da spendere per altre cose.

D’altronde, il prezzo del petrolio tende ad aumentare quando l'economia globale è forte, in quanto è necessario per fare più prodotti, e viceversa. Così, quando il prezzo del petrolio scende precipitosamente, gli investitori tendono a preoccuparsi che segnali una crescita economica in calo. In questo caso, gli investitori hanno meno motivo di preoccuparsi perché la domanda è praticamente come previsto - se non un po' meglio - e il probabile colpevole è…. troppo petrolio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400