Boeri: legge di bilancio maschilista

Redazione Web
Boeri: legge di bilancio maschilista

"Un segnale di maschilismo" in una legge di bilancio che mantiene le differenze di età nell'accesso alle pensioni per uomini e donne. Lo ha denunciato il presidente dell'Inps, Tito Boeri, secondo cui il Governo penalizza l'accesso al lavoro delle donne e colpisce in qualche modo anche gli uomini, facendo saltare il congedo di paternità, faticosamente arrivato negli ultimi anni fino ad un massimo 5 giorni. Favorire l'accesso delle donne al sistema pensionistico, per Boeri, rischia infatti di trasformarsi in "una trappola" per le donne. L'uguaglianza di opportunità si può realizzare "nel momento in cui ci sarà maggiore presenza delle donne sul lavoro - ha spiegato – e invece in Italia si continua a ragionare su questi aspetti promuovendo semmai la partecipazione delle donne al ''non'' lavoro". Allo stesso tempo, senza una proroga ad hoc, finora sempre presente con un finanziamento specifico nelle ultime leggi di bilancio, salterà il congedo ''lungo'' di paternità, "uno strumento molto importante per promuovere un'uguaglianza di opportunità", ha insistito il presidente dell'Inps.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400