HIT lancia PROTO Challenge

5 aziende finaliste si sfideranno per la riprogettazione meccanica con software avanzati

Redazione Web
HIT lancia PROTO Challenge

HIT – Hub Innovazione Trentino, dà il via a PROTO Challenge, una sfida di innovazione che permetterà a 5 imprese del territorio selezionate tra le tante candidature arrivate, di sviluppare assieme a studenti universitari e ricercatori trentini, i benefici della manifattura additiva e del CAE - Computer Aided Engineering.

Le 5 aziende manifatturiere - FAE Group (Fondo), Karl Mayer (Mezzolombardo), Marangoni Meccanica (Rovereto), Vitec Group (Manfrotto) ed EMI Controls (Bolzano) – lavoreranno con il supporto di squadre multidisciplinari di studenti e ricercatori, analizzeranno e riprogetteranno, in chiave più sostenibile, prodotti ed elementi in plastica o metallo, già esistenti. Fondamentale in questo contesto è il supporto di un’altra rilevante azienda trentina, Enginsoft, che metterà a disposizione delle analisi dei ricercatori e degli studenti, il programma ANSYS, ottimale per la riprogettazione meccanica oggetto della Challenge.

Come spiega Flavio Deflorian, Prorettore al supporto al sistema produttivo dell'Università di Trento e Consigliere d'amministrazione di HIT, “Si tratta di una delle principali iniziative promosse da HIT per avvicinare, con strumenti innovativi, la domanda di innovazione e di tecnologie provenienti dalle aziende con l’offerta di soluzioni che la ricerca trentina propone. Questo permette, lavorando in stretta sinergia, di risolvere problemi di innovazione industriale anche molto complessi”.I risultati di queste sfide verranno presentati il 28 novembre prossimo, dopo un mese di intenso lavoro e collaborazione tra ricerca e impresa.

PROTO Challenge è un’iniziativa di HIT, realizzata in collaborazione con l’Università di Trento, la ProM Facility di Trentino Sviluppo, Confindustria Trento, C-Lab, con il supporto di EngineSoft, e nel contesto del Digital Innovation Hub Trentino Alto-Adige/Südtirol.