Stati Uniti, fine dell’Eldorado dell’automobile

Redazione Web
Stati Uniti, fine dell’Eldorado dell’automobile

Le vendite di auto negli Stati Uniti sono diminuite del 7% il mese scorso - seguendo una tendenza degli americani ad acquistare meno roba (incluse meno case), dato che il prestito di denaro diventa più costoso. E tutti i marchi - Toyota, Nissan, Ford - hanno tutti visto le loro vendite negli Stati Uniti diminuire di oltre il 10% a settembre. Fiat Chrysler è stata l'unica grande casa automobilistica a guadagnare, grazie alle vendite delle sue Jeep. Non capitava da otto anni una simile stasi. Non a caso, i tassi sui prestiti al consumo sono saliti ai massimi dal 2011. Anche il mercato immobiliare è paralizzato. Le vendite di auto e di case sono elementi chiave dell'economia (cioè indicano le tendenze economiche generali) che gli investitori guardano per valutare la salute della più grande economia del mondo. Ebbene, l'impatto di tassi più elevati potrebbe ripercuotersi sui profitti aziendali in tutti i settori che, con le azioni ai massimi, hanno aspettative altissime che potrebbero andare deluse… D’altronde, la Fed alza i tassi per fare il suo mestiere. La crescita continua è incostenibile, prima o poi porta a crolli, e la Fed non vuole. Tutto qui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag