I fondatori di Instagram
lasciano Facebook

Redazione Web
I fondatori di Instagram lasciano Facebook

Kevin Systrom e Mike Krieger, co-fondatori di Instagram, hanno lasciato la loro creatura digitale e Facebook, che la controlla. Una decisione che ha provocato un forte calo in borsa dei titoli Facebook, mentre il concorrente Snapchat è salito di oltre il 2% in previsione del vantaggio competitivo legato alle difficoltà che dovrà affrontare Instagram senza genitori. "Stiamo pensando di prenderci un po' di tempo libero per esplorare nuovamente la nostra curiosità e creatività - hanno scritto in una nota congiunta Systrom e Krieger – costruire nuove cose esige che facciamo un passo indietro, capiamo cosa ci ispira e lo adeguiamo a ciò di cui ha bisogno il mondo". Questa la motivazione ufficiale, ma secondo le voci di corridoio dietro alla scelta dei due fondatori di Instagram ci sarebbero tensioni con Facebook sull'autonomia dell'app e con Zuckerberg stesso, con il quale ci sarebbero stati scontri sulle strategie di crescita della società e su come ampliare il più rapidamente possibile la base di utenti. Proprio per questo l'amministratore delegato di Facebook avrebbe deciso di spostare Adam Mosseri dalla controllante a Instagram, in vista di un possibile addio dei due fondatori. Instagram si è ormai affermato come il social network di giovani e giovanissimi e continua a crescere, mentre Facebook è in una fase di stagnazione. Con Systrom e Krieger si allunga la lista dei manager usciti da Facebook negli ultimi mesi. All'inizio dell'anno i fondatori di WhatsApp, Jan Koum e Brian Acton, hanno lasciato per le tensioni con Zuckerberg sulla privacy e la tutela dei dati personali. Nel corso dell'estate hanno lasciato anche il capo delle comunicazioni di Facebook, Elliot Schrage, e il vice-presidente delle partnership, Dan Rose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag