sussidiario.net

Quel vizio europeo di non considerare i voti che non piacciono come con Brexit

Paolo Annoni
Quel vizio europeo di non considerare i voti che non piacciono come con Brexit
La visita del Presidente americano Trump in Inghilterra ha mantenuto vivo il dibattito sulla Brexit dopo le dimissioni di Boris Johnson. L’Inghilterra non ha dimostrato di aver preso particolarmente sul serio la scadenza per le trattative con l’Ue e molti dubitano, a ragione, che abbia tempo, sempre ammesso che abbia voglia, di affrontare un hard Brexit senza accordo. Più si avvicina la scadenza, più appare irrealistico un accordo e più sarebbe necessario mettere in atto i preparativi per affrontare l’evento....

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400