Gioielli, se si rompe il vaso di Pandora

Redazione Web
Gioielli, se si rompe il vaso di Pandora

E’ una delle più grandi aziende di gioielli del mondo e va sotto lo stesso nome di un servizio di streaming di musica negli Stati Uniti: Pandora. E del pianeta di Avatar. Le azioni di Pandora sono diminuite del 24% per cento in una sola seduta, martedì scorso, a seguito di una previsione non ottimistica per l'anno in corso. Pandora ha ridotto le sue aspettative per il 2018 per la seconda volta quest'anno (la prima è stata nel mese di gennaio). Ora si prevede che la crescita delle vendite (al netto degli effetti delle oscillazioni valutarie) sarà circa la metà di quella prevista per gennaio, insieme a un margine di profitto inferiore. La società danese ha accusato i centri commerciali del Regno Unito e degli Stati Uniti di aver fatto meno acquisti (in quanto i clienti fanno più acquisti online) per le vendite che non hanno rispettato i piani iniziali, ma quest'anno punta comunque a lanciare 50 punti vendita in più rispetto alle previsioni. Questi nuovi negozi di "concept" ospiteranno esclusivamente prodotti a marchio Pandora, in modo da poter aiutare i clienti a rimanere affascinati. Gli investitori si aspettavano in realtà qualcosa di simile. E infatti finora quest'anno le azioni di Pandora sono diminuite del 50%, a vantaggio degli investitori che hanno scommesso contro il titolo, mentre Pandora avvertiva che la sua crescita delle vendite in Cina stava diminuendo a maggio (i clienti cinesi si concedono magari un braccialetto Hermès, stanno lasciando sugli scaffali i gioielli di Pandora a prezzi più modesti).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag