DIRITTO&ROVESCIO

La formazione è un diritto primario di chi lavora

Franco Amicucci
La formazione è un diritto  primario  di chi lavora

Marco Bentivogli, segretario generale della Fim-Cisl, con Stefano Franchi della Federmeccanica protagonista di questa innovazione contrattuale

Il dibattito sul tema si è aperto con forza nel settore metalmeccanico ma merita di essere esteso a tutti

L'art. 7 dell’ultimo CCNL del settore metalmeccanico contiene una sezione sul “Diritto Soggettivo alla Formazione” che rappresenta una assoluta novità nel panorama delle relazioni sindacali in Italia per la consapevolezza acquisita dalle parti sociali sull’importanza strategica dell’aggiornamento continuo delle competenze professionali dei lavoratori alla luce della rivoluzione digitale che sta velocemente e radicalmente trasformando il mondo del lavoro. La nuova norma contrattuale prevede 24 ore di formazione per il settore metalmeccanico, che conta 1,7 milioni di addetti, da realizzarsi nell’arco...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400