Crea vince davanti alla Corte di Appello di Roma

La sentenza sulla nullità di un lodo arbitrale

Redazione Web
tribunale

Crea Avvocati Associati, con il team composto dal partner avv. Gianluca Fucci, dal senior associate avv. Chiara Mantelli e dal trainee dott. Francesco Chierichetti, ha assistito con successo la società americana C.S.B. Commodities, Inc. (attiva sul mercato USA nel commercio di articoli per la casa e oggetti d’arredamento) in un procedimento davanti alla Corte di Appello di Roma, ottenendo la nullità del lodo arbitrale con il quale, interrottosi un rapporto di licenza con un noto designer italiano, a questi era stata trasferita la titolarità di alcuni marchi comunitari, nomi a dominio, disegni e modelli relativi a creazioni di design.

All’esito di un arbitrato, avviato in Italia dal designer, C.S.B. era stata condannata a trasferire a quest’ultimo alcuni diritti di proprietà industriale che, durante un precedente contratto di licenza in esclusiva mondiale, C.S.B. aveva provveduto a registrare.

Il suddetto lodo era stato impugnato da C.S.B. innanzi alla Corte di Appello di Roma.

La Corte, dopo aver deciso di sospendere l’efficacia del lodo impugnato al termine della discussione tenutasi in prima udienza, con la sentenza n. 3704 dell’1 giugno 2018 ha accolto le domande di C.S.B., dichiarando la nullità del lodo e condannando il designer italiano al rimborso delle spese legali. Per effetto della decisione, C.S.B. riacquista in pieno le privative inizialmente perdute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag