DoveVivo si conferma al top del FT-1000

Riconfermata tra le 1000 imprese europee che crescono a maggiore velocità, l’azienda ha registrato un tasso di crescita annuo del 38,5% con un fatturato pari a 15,3 milioni di euro nel 2017

Redazione Web
Il miracolo di Dovevivo: mette d’accordo proprietari e inquilini

Da sinistra a destra Valerio Fonseca e William Maggio, ex studenti fuorisede a Milano di Grottaglie, fondatori di Dovevivo S.p.A

DoveVivo, la prima co-living company italiana, è stata inserita per il terzo anno consecutivo dal Financial Times all’interno della prestigiosa classifica “FT1000: Europe’s Fastest Growing Companies”. Dall’indagine, che prende in considerazione oltre 50.000 aziende di 31 Paesi europei analizzate in base ai dati di bilancio dal 2014 al 2017, è emerso che solamente 89 imprese in Europa e 17 in Italia, tra cui DoveVivo, sono riuscite a raggiungere tale risultato per tre volte di seguito.

In particolare, l’azienda, la sola del settore property a essere riconfermata per il terzo anno consecutivo, ha registrato un tasso di crescita annuo del 38,5%, raggiungendo i 15,3 milioni di euro di fatturato nel 2017.

«Ci riempie d’orgoglio essere stati inseriti nuovamente all’interno di questo autorevole elenco, a riprova che la qualità del nostro lavoro è riconosciuta e apprezzata non solo in Italia, ma anche a livello internazionale. Abbiamo registrato il fatturato più alto tra i player italiani rientranti nella categoria property, risultato che rappresenta un ulteriore stimolo per spingerci a fare sempre meglio», ha commentato Valerio Fonseca – Amministratore Delegato di DoveVivo.

Dalla classifica emerge inoltre che DoveVivo, tra le imprese italiane del settore property, oltre a occupare il primo posto alla voce ricavi 2017, vanta il primato per quanto concerne la crescita del numero dei dipendenti, aumentato di 46 unità nell’arco di tempo preso in considerazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400