Il fintech al servizio delle imprese

Workinvoice in partnership con Confindustria Vicenza

Redazione Web

Workinvoice, il primo mercato di invoice trading in Italia, ha siglato una partnership con Confindustria Vicenza al fine di offrire i propri servizi di anticipo fatture digitale alle imprese associate. Formalmente sottoscritto a metà novembre, l’accordo vedrà il suo avvio operativo domani 10 gennaio 2019.

Una partnership importante in un contesto, quello italiano, in cui le imprese che riescono a pagare le fatture puntualmente sono solo il 36% e in cui la media per l’evasione delle fatture business to business è di 56 giorni (contro i 45 della Spagna, i 42 della Francia, i 27 della Gran Bretagna e i 24 della Germania).

Gli associati di Confindustria Vicenza avranno la possibilità di accedere gratuitamente al marketplace di Workinvoice, operatore affermato nell’ambito dell’invoice discounting. Workinvoice offre soluzioni innovative di anticipo del credito attraverso uno strumento flessibile, veloce e trasparente, mettendo in contatto decine di investitori istituzionali internazionali con centinaia di PMI italiane: un marketplace che cresce ad un tasso superiore al 100% ogni anno. Gli associati godranno di condizioni economiche esclusive e dedicate e grazie a Workinvoice potranno cedere i propri crediti monetizzando il 90% dell’importo entro 48 ore ed il resto (meno il tasso di sconto dovuto all’investitore) a fattura saldata.

Confindustria Vicenza, tramite la propria società di servizi IPI Srl (Istituto Promozionale per l'Industria) contribuirà al progetto sia nelle fasi preliminari di studio ed analisi, sia di assistenza e consulenza alle imprese interessate alla soluzione Workinvoice. In particolare, prenderà parte all’individuazione degli associati cui illustrare le soluzioni proposte da Workinvoice, li assisterà all’utilizzo della piattaforma, organizzerà incontri illustrativi.

“Siamo molto orgogliosi di questa partnership” commenta Matteo Tarroni, Founder e CEO di Workinvoice “che dimostra come nel territorio del Veneto – il più puntuale d’Italia, in cui il 46,5% delle fatture sono evase nei tempi – il virtuosismo delle imprese sia sostenuto da Confindustria Vicenza con la possibilità di aprire alle aziende locali un ulteriore canale, che permette loro di anticipare i crediti con tempi più veloci, oltre che di diversificare, evitando così il sovraccarico dei castelletti bancari.”

“Per Confindustria Vicenza la partnership con Workinvoice rappresenta il primo progetto di finanza tecnologica per gli associati” afferma Mirko Bragagnolo, Presidente del Comitato Piccola Industria e delegato alla finanza di Confindustria Vicenza. “Pensiamo che questo accordo abbia potenzialità molto interessanti e che sia in linea con l’obiettivo di proporre alle imprese del nostro sistema sempre nuove opportunità nel mondo del credito.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400