Fare innovazione mantiene giovani

A Milano consegnati gli ambiti G.G.I. Awards 2018, iniziativa promossa dai Giovani Imprenditori di Assolombarda

Elisa Stefanati

Milano da sola produce il 10% del Pil Italiano. Il 9% dell’Export. Ha un’offerta formativa altissima con 8 atenei, flussi turistici  in costante crescita e secondo la recente indagine annuale de Il sole 24 Ore  ora è anche il luogo  d’Italia «dove si vive meglio». Un modello di crescita fatto di eccellenze ed alleanze. Da due giorni Milano non è più solo la capitale della Finanza ed ella Moda ma anche del “Bien vivre”.   E’ normale che sia questa la piazza dove succedono “cose”. Qualcosa di grande è andato in scena pochi giorni fa in occasione della prima edizione del premio G.G.I. Awards 2018, iniziativa  promossa dal Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda, con l’intento di premiare le aziende virtuose, sostenibili ed  innovative. 

Una metropoli dove l’Economia è  vivace e gli indicatori positivi brillano per numero di imprese registrate, tasso di occupazione,  startup creative, progettazione degli spazi urbani e digitalizzazione lo sa:  un’azienda deve continuare a crescere e per crescere deve innovare.  Il Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda ha interpretato questo costrutto con entusiasmo,  dando vita nel 2018  alla prima edizione dei G.G.I Awards con l’intento di valorizzare modelli di successo. Il movimento conta  600 associati: imprenditori e manager  tra i 18 e i 40 anni alla guida di aziende capaci di trasformarsi  per competere. La Giuria del Premio si è espressa su tre categorie.

Per la sezione Pmi al Femminile, il riconoscimento è andato ad Alessandra Guffanti (Tricodor srl) distributore esclusivo di brand italiani e internazionali moda nel settore donna, bambino e sposa;  per l’eccezionale attenzione profusa nello sviluppo e nella crescita delle risorse umane, in gran parte costituito da giovani donne, all’interno della propria azienda. Vincitrice del  premio per lo Sviluppo Internazionale  è stata  Maria Anghileri (Eusider spa) per i profitti ottenuti  nel percorso di internazionalizzazione sul mercato europeo e del nord Africa in un settore, quello dell’acciaio, contraddistinto da complessità e concorrenza internazionale. Infine, il riconoscimento per Ricerca ed Innovazione è andato ad Antonino Idà (Algaria srl) per i risultati raggiunti nello studio delle alghe e per il loro utilizzo nella depurazione delle acque.

“Un’occasione di rilievo  per sottolineare il valore del merito, oltre al fatto di premiare il talento dei giovani imprenditori: linfa vitale del nostro sistema economico” – ha dichiarato Mattia Macellari, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda. “Mi auguro  che l’iniziativa possa diventare fonte di ispirazione per coloro che quotidianamente operano per la crescita del nostro tessuto imprenditoriale” ha rilanciato Paul Renda,Vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda. Due premiati su tre sono giovani imprenditrici. E questo è un fatto. 

“Per questa ragione ritengo che il premio all’imprenditoria  femminile sia importante per il gruppo giovani di Assolombarda, dove il numero di imprenditrici cresce ogni anno”- ha evidenziato  Chiara Cormanni Vice-presidente Confindustria  Lombardia, e Presidente della giuria del premio PMI al Femminile, giuria composta tra gli altri da Letizia Caccavale (Presidente del Consiglio alla Pari Opportunità in Regione Lombardia) Isabella Lavezzari Partner di Foresight Associati e Giulia Veronesi Project Manger di Fondazione Umberto Veronesi.  Aziende di successo, che hanno raggiunto la massima espansione, ponendo  al centro la persona, con  percorsi  di crescita in tutto il mondo.  In un contesto di mercato globale in cui le imprese devono essere capaci di trasformarsi e innovarsi per poter competere e crescere, il GGI di Assolombarda rappresenta un eccezionale laboratorio di idee, proposte, strategie e azioni, che ben sottolinea il proprio  ruolo di coscienza critica all’interno del sistema imprenditoriale e nella società. Il luogo ideale per sviluppare concrete opportunità di business e promuovere un rapporto sempre più stringente e virtuoso tra azienda e territorio. La rotta è tracciata.  Il domani parte da qui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400