Le sette competenze per affrontare il futuro

Quali sono le competenze chiave necessarie per il lavoro del futuro, valide per ogni professione?

Redazione Web
lavoro

Skilla, partendo dalla comparazione dei principali report internazionali sulle competenze del futuro, tra i quali i report dell'Unesco, dell'Ocse, della Commissione Europea, del World Economic Forum, ha  evidenziato le 7 competenze sulle quali tutti gli studi internazionali concordano come prioritarie per il nostro futuro, necessarie per il lavoro e per la vita.

Vediamo le 7 competenze presentate nel white paper internazionale "TRANSVERSAL COMPETENCIES ESSENTIAL FOR FUTURE PROOFING THE WORKFORCE"

1.    Problem Solving collaborativo

La competenza collaborativa per la risoluzione dei problemi è la capacità di un individuo di efficacemente impegnarsi in un processo in cui due o più agenti cercano di risolvere un problema condividendo la comprensione e lo sforzo necessari per arrivare a una soluzione e mettere in comune le loro conoscenze, capacità e sforzi per raggiungere questa soluzione. In pratica, la risoluzione di problemi collaborativi implica la combinazione di una serie di altre competenze trasversali e qualità - tra cui empatia, adattabilità, iniziativa e pensiero indipendente, e lavorando attraverso i confini culturali e organizzativi - con competenze specialistiche. In un ambiente in costante cambiamento, con interruzioni del mercato e sfide per il business esistente i modelli, le capacità di problem-solving sono la valuta standard, molto ricercata su tutti i settori. Per funzionare efficacemente in questo contesto, tutte le organizzazioni devono essere equipaggiate con capacità collaborative di problem-solving, che possono essere considerate, insieme alle competenze digitali, come una competenza per eccellenza del 21 ° secolo.

2. Apprendere ad apprendere, apprendere continuamente

Accanto al problem solving collaborativo, emerge la capacità di apprendere continuamente, rapidamente e sistematicamente come una delle abilità trasversali più apprezzate a livello globale. In un'epoca di inarrestabile e accelerato cambiamento, costante adattamento e utilizzo delle nuove tecnologie, comunicazione e processi che in passato si sono svolti in tempi lunghi, sono ora compressi in brevi momenti per il lavoratore moderno, che deve sintetizzare rapidamente una vasta gamma di nuove conoscenze. Imparare a imparare e continuare ad apprendere è quindi un processo intenso per tutta la vita, senza fine; ci sono una ricca varietà di strategie di apprendimento e metodi di apprendimento, da riconosciuti standard pedagogici a  processi personalizzati.

3. Competenze Digitali

Le competenze digitali sono un fattore determinante per consentire alle organizzazioni di operare in modo efficiente ed efficacemente, ma sono anche fattori trasformativi per le imprese, fungendo da driver chiave per crescita e innovazione. Le abilità digitali ben sviluppate consentono alle organizzazioni di essere più agili dal punto di vista operativo, per applicare livelli senza precedenti di business intelligence, per navigare nei mercati in evoluzione e rispondere alle aspettative dei clienti, che sono radicalmente diversi da quelli di pochi anni fa.

4.    Proattività e pensiero indipendente

Il sistema educativo ha tradizionalmente formato le persone nella conoscenza, ma non sempre ha sviluppato l'iniziativa o il pensiero indipendente che crea opportunità e contribuisce alla risoluzione dei problemi nelle organizzazioni. I lavoratori nell'era digitale devono essere in grado di agire in modo efficace e rapido in situazioni complesse senza che gli venga chiesto di farlo ogni volta; hanno bisogno di applicare abilità come analisi rapida e sintesi per portare alla luce le opportunità e devono essere in grado di percepire i problemi all'interno la loro organizzazione e oltre, prima che sorgano. In breve, hanno bisogno di essere autonomi ma responsabile e per raggiungere ciò, le competenze di iniziativa e il pensiero indipendente sono fondamentale.

5. Resilienza

La resilienza è relativamente nuova come competenza da sviluppare nelle organizzazioni, ma è venuta alla ribalta a causa del tasso di cambiamento accelerato che stiamo vivendo, a livello globale. A causa della competitività globale, dei rapidi cambiamenti e dell'incertezza circostante, le persone sul posto di lavoro e nella loro carriera sono soggetti a pressioni più elevate, valutazioni più impegnative ed eventi imprevisti, come avviene in ogni epoca di radicali cambiamenti. Le organizzazioni sono soggette alle stesse pressioni, e l'effetto può essere collettivamente più dannoso. La resilienza è quindi una competenza sempre più essenziale per il successo delle persone e delle organizzazioni.

6. Adattabilità

Tutti i rapporti internazionali sulle competenze del futuro sono concordi nel ritenere l'adattabilità e la flessibilità in cima alla lista delle abilità di vita e di carriera necessarie nel 21 ° secolo, da allenare sviluppare continuamente, sin dalla tenera età. Combinata con la resilienza, la competenza dell'Adattabilità ci permette di vedere i problemi come sfide e opportunità, di rimanere positivi di fronte alle difficoltà. Soprattutto, ci permettono di trattare il processo di adattamento ai cambiamenti come esperienza di apprendimento arricchente, che renderà simili sfide più facilmente superabili in futuro.

7. Interculturalità

Naturalmente, in un mondo più globalizzato, connesso e "più piccolo", dove le persone entrano in contatto con persone di altre culture sempre più frequentemente, la consapevolezza e l'espressione culturale è prominente tra le competenze trasversali globali. La capacità di lavorare oltre i propri confini culturali e adattarsi a diverse norme culturali con agilità, rispetto ed efficienza è quindi fondamentale per il lavoro del futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag