PMI: nel 2017 la crescita è del 2,99% secondo l'nsaPMIndex

Redazione Web
lavoro

nsaPMIndex ’18 l’indice annuale sullo stato delle PMI, realizzato dall’Ufficio Studi del Gruppo NSA in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna, è stato presentato oggi a Milano, dal Prof. Massimiliano Marzo dell’Università di Bologna e dal Dott. Gaetano Stio, Presidente del Gruppo NSA. L’Indice ha sintetizzato una complessa elaborazione concentrando la comunicazione su pochi elementi alcuni di immediata comprensione come dipendenti, crescita, liquidità, investimenti, ecc. servendosi di precisi indicatori, raggiungendo così l’obiettivo di far conoscere a chiunque, con sintetica chiarezza, lo stato di un settore dell’economia italiana che rappresenta il 50% del PIL e oltre l’80% dell’occupazione.

L’indice nsaPMIndex ha cadenza annuale, ma sarà assistito trimestralmente dalla pubblicazione del “sentiment” fornito dalle imprese partner con NSA dell’Indice. L’indice ’18 base 100 è il valore base elaborato e fissato per il 1° gennaio 2018. Se, ad esempio, la base 100 fosse stata calcolata e fissata per il primo gennaio 2017, il valore del 2018 sarebbe stato 102,99, cioè le PMI nel 2017 hanno performato positivamente del 2,99%.

I risultati raggiunti, in virtù dell’impegno del Gruppo NSA con la collaborazione dell’Università di Bologna, sono stati illustrati nell’ambito di un Convegno il cui argomento è stato “L’intermediario creditizio: professionalità al servizio dello sviluppo delle PMI”
con la partecipazione di Arnaldo Borghesi, Piero Lonardi, Gianpaolo Pavia, Marco Pescarmona e Francesco Salemi, coordinati da Paolo Gila. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400