Gnammo: tutti i modi per dire "Buon appetito"

Redazione Web
gnammo2 copia

Gnammo è una app che gestisce eventi a contenuto gastronomico, mettendo in rete oltre 7.000 tavole apparecchiate. Nella tappa torinese di Panorama d’Italia – l’iniziativa organizzata da Panorama che mette in luce le eccellenze del territorio – è stata selezionata come la start-up innovativa vincitrice di “Eureka: l’idea diventa impresa”, il concorso che mette a confronto in ogni città toccata dal tour due progetti all’avanguardia. In quanto vincitrice, Gnammo potrà concorrere, a novembre, alla vittoria finale: una settimana di formazione intensiva a New York. L’app è stata ideata da tre soci: Cristiano Rigon, Walter Dabbicco e Gianluca Ranno e si è rapidamente affermata come la più importante piattaforma di social eating, ovvero la condivisione di esperienze relative alla cucina, sia a casa propria che al ristorante. È attiva già dal febbraio del 2012 e oggi conta oltre 220.000 utenti iscritti, più di 5.000 cuochi, 15.000 eventi pubblicati sulla piattaforma in 1.500 città e 20.000 persone che hanno provato il servizio. Inoltre, su Facebookpuò contare su quasi 200.000 “fan”. Offre a tutti la possibilità di organizzare pranzi, cene ed eventi a casa propria e, al contempo, ampliare la propria cerchia di amicizia. Gnammosi declina su diverse iniziative: la prima è la “social eating”, che consente di aprire le porte di casa propria per organizzare un evento con altri iscritti alla app, oppure, al contrario, consente di scegliere una delle centinaia di tavole già “apparecchiata” e conoscere nuove persone. La seconda è la “special dinner”, ovvero un nuovo modo per scoprire città, località e mete turistiche attraverso la tavola. L’esperienza dell’home cooking in location di charme. Un’altra possibilità è quella del “social restaurant”, ovvero la possibilità di organizzare incontri della community di Gnammo tra i tavoli di una serie di ristoranti partner. Infine esiste un’offerta dedicata alle aziende, cioè portare in tavola i prodotti per costruire una comunicazione più diretta ed efficace. Come? I migliori cuochi della community cucineranno la ricetta più gustosa, che metta in luce le peculiarità del prodotto su cui l’azienda vuole puntare. Tra i partner di Gnammo ci sono Ferrarelle, Monini, Angelo Poretti, Sheraton, Coca Cola e Libera.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400