Casavo acquisisce Realisti.co, la start-up delle visite immobiliari virtuali

Giorgio Tinacci, founder di Casavo: “L’acquisizione di Realisti.co rappresenta un ulteriore investimento strategico per consolidare la nostra offerta tecnologica"

Marco Scotti
Se il prezzo è giusto l'immobiliare mette il turbo

Il team di Casavo

Casavo, la startup che ha portato in Italia il servizio di instant buying immobiliare, che consente di vendere la propria casa in meno di 30 giorni, anche senza dover ricevere visite fisiche, ha acquisito il 100% del capitale di Realisti.co.

“Da oltre due anni collaboriamo con Realisti.co utilizzando il servizio di visita virtuale per commercializzare i nostri immobili”, afferma Giorgio Tinacci, Founder e CEO di Casavo. “Siamo rimasti colpiti dal prodotto tecnologico che il team di Realisti.co ha sviluppato, contribuendo a digitalizzare l’intero settore. Da sempre consideriamo la collaborazione con le agenzie immobiliari un elemento essenziale per il nostro business e questo investimento ci consente di consolidare l’offerta tecnologica rivolta a tutti i nostri partner. Nei prossimi mesi supporteremo Realisti.co per migliorare ulteriormente l’esperienza digitale di acquisto dei consumatori, rispondendo anche ai nuovi bisogni emersi a seguito dell’emergenza Covid-19”.

"Siamo felici di entrare nella grande famiglia Casavo, un passo importante di un percorso verso obiettivi ancora più ambiziosi", dichiara Edoardo Ribichesu, Co-Founder e CEO di Realisti.co."Unendo il nostro know-how tecnologico all'ecosistema di Casavo, proporremo agli agenti immobiliari un’offerta congiunta di servizi innovativi che li aiuteranno ad affrontare con successo le sfide del mercato. Migliorare l’esperienza di ricerca dell'immobile da parte del cliente finale è sempre stato tra gli obiettivi di Realisti.co e continuerà ad essere una priorità su cui lavoreremo insieme al team di Casavo. Grazie a questa integrazione potremo essere più efficaci nel portare il nostro contributo all’innovazione del mercato immobiliare".

Il risultato dell’operazione, pur mantenendo Realisti.co indipendente, sarà una realtà che impiegherà complessivamente circa 170 persone (le oltre 150 di Casavo, cui si aggiungono le 15 di Realisti.co). 

I soci di Realisti.co sono stati assistiti da Pedersoli Studio Legale con un team guidato dal counsel Jean-Daniel Regna-Gladin e composto anche dall’equity partner Andrea de’ Mozzi per gli aspetti fiscali dell’operazione, dal senior associate Andrea Scarpellini per gli aspetti legati ai contratti dei manager e dall’associate Cecilia Frangini.

Fondata a settembre 2017 da Giorgio Tinacci (29 anni), Casavo ha raccolto oltre 100 milioni di euro di capitale, risultando la startup più finanziata in Italia nel 2019 e quella ad aver raccolto più capitale nei primi due anni di attività. Ad oggi ha effettuato circa 1.000 transazioni immobiliari, per un valore di oltre 250 milioni di euro, mentre il team è cresciuto oltre 150 persone e più di 2.000 agenzie immobiliari hanno aderito al network Casavo a Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Verona. Dallo scorso gennaio ha iniziato a operare anche sul mercato immobiliare spagnolo. Alla base del successo c’è un algoritmo di proprietà che consente di valutare in tempo reale il valore di un immobile, assicurando il giusto prezzo di mercato.

Nel corso dei primi due anni di attività è stata supportata da diversi investitori, tra cui la statunitense Greenoaks Capital, le tedesche Project A Ventures e Picus Capital, oltre al fondo di investimenti italo-francese 360 Capital, Kervis Asset Management, Boost Heroes (holding guidata da Fabio Cannavale), Marco Pescarmona (fondatore e presidente di MutuiOnline) e Rancilio Cube.

Il modello di business di Casavo è quello dell’instant buying immobiliare, che offre uno straordinario valore aggiunto sia ai venditori che agli acquirenti di immobili residenziali, e sta risolvendo una criticità del mercato immobiliare, riducendo significativamente il tempo della transazione. In media, come rilevato dalla Banca d’Italia, nelle principali città italiane sono necessari sette mesi per vendere un immobile residenziale attraverso i canali tradizionali. Casavo semplifica il processo, consentendo ai venditori di evitare le incertezze legate alle diverse fasi della compravendita, proponendosi come acquirente diretto. Il sistema di valutazione automatizzato di Casavo, basato su un algoritmo, prende in considerazione molteplici variabili sia quantitative che qualitative e fornisce ai potenziali venditori il valore esatto della loro proprietà, insieme a un’offerta di acquisto immediata, in tempo reale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400