Coronavirus, Prestiamoci arriva in soccorso degli insegnanti

Fino a 2.500 euro, in 24 ore e a tassi agevolati, per l'acquisto di strumenti necessari per le lezioni a distanza

Redazione Web
Il P2P lending diversifica e cartolarizza il prestito

Daniele Loro, ad di Prestiamoci spa

Prestiamoci, la prima piattaforma italiana di Social Lending, presenta oggi PRESTISCUOLA: un nuovo utilissimo prodotto per tutti gli insegnanti che desiderano dotarsi degli strumenti necessari per stare più vicino ai propri studenti in questo delicatissimo periodo storico.

La didattica a distanza, infatti, oltre ad essere estremamente utile per riuscire a portare avanti i programmi scolastici in questo momento di lock down, è anche un modo per far sentire meno soli i ragazzi che, soprattutto emotivamente, stanno vivendo una situazione di isolamento che non ha precedenti, e che li sta segnando profondamente. Riuscire, infatti, a creare una routine anche scolastica, che “assomigli” almeno un po’ a quelle che erano le abitudini quotidiane, contribuirà sicuramente a mantenere saldi alcuni punti di riferimento indispensabili per il loro sviluppo, anche psicologico.

Bisogna riconoscere che il Governo sta portando avanti numerose iniziative finalizzate ad abilitare le scuole in tal senso, rendendole più “smart” attraverso lo sviluppo di piattaforme gratuite e contenuti formativi, ma anche stanziando fondi per dotare gli istituti degli strumenti necessari per l’apprendimento a distanza e mettere a disposizione degli studenti meno abbienti, in comodato d’uso, dispositivi digitali individuali per la fruizione delle piattaforme nonché per la necessaria connettività di rete.

Oltre alle opportunità offerte da Governo e Regioni, Prestiamoci scende in campo in soccorso agli insegnanti per l’acquisto dei dispositivi necessari affinché la didattica a distanza possa essere messa realmente in atto.

E non bisogna dimenticare che, per cause più che ovvie, gli insegnanti in questo momento non si trovano fisicamente a scuola e non possono fare affidamento sugli strumenti di cui è dotato l’istituto.

 

È per questo motivo che PRESTIAMOCI ha sviluppato PRESTISCUOLA, un prodotto finalizzato a rispondere proprio a questa necessità: si tratta di un prestito dedicato solo agli insegnanti, calibrato su tre differenti importi (1500, 2000 e 2500 euro della durata di 12, 24 e 36 mesi, a scelta con tassi molto convenienti), la cui burocrazia è praticamente azzerata e i cui tempi di erogazione sono velocissimi.

Per presentare la richiesta, basterà collegarsi alla landing page appositamente sviluppata, anche su mobile, caricare pochi documenti e aspettare 24 ore per il riscontro di Prestiamoci.

“In Prestiamoci abbiamo tutti, o quasi, figli in età scolare, e siamo molto preoccupati per le implicazioni che le restrizioni - giustamente imposte dalle misure di contenimento del virus – potrebbero avere sui nostri ragazzi. L’interruzione della loro routine scolastica, insieme alla lontananza degli amici, è forse una delle cause di maggiore malessere e, potenzialmente può influire, oltre che sul loro livello di istruzione, anche sulla loro socialità quando questa situazione emergenziale sarà terminata. È per questo che abbiamo pensato a come, nel nostro piccolo, avremmo potuto intervenire affinché l’importantissimo rapporto, sia relazionale sia funzionale all’apprendimento, tra studenti ed insegnanti potesse essere supportato. Fornire dunque agli insegnanti la possibilità di accedere a prestiti veloci e molto vantaggiosi, per acquistare gli strumenti necessari a mantenere il contatto con i ragazzi e portare avanti l’attività didattica a distanza, ci sembra dunque molto importante”, commenta Daniele Loro, Amministratore Delegato di Prestiamoci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400