MOTORI

Il diesel elettrico, l’ossimoro divenuto realtà

Franco Oppedisano
Il diesel elettrico, l’ossimoro divenuto realtà

È un ossimoro. Ovvero una figura retorica che consiste nell’accostamento di due termini di senso contrario o comunque in forte antitesi tra loro. Eppure esiste, viaggia sulle nostre strade e lo fa con risultati di emissioni e consumi impressionanti, alla faccia di amministratori, associazioni e pseudo scienziati paranoicamente alla caccia di streghe inesistenti. La Mercedes E300 de Q Power unisce un efficiente motore diesel a un sistema elettrico plug-in, con il risultato di fare circa cinque litri di carburante per cento chilometri fuori città, e avere zero costumi nelle metropoli per una cinquantina di chilometri a ogni ricarica. L’uovo di Colombo per chi si sposta in città durante la settimana e la lascia nei week end  per una breve vacanza.

Ed anche un piccolo gioiello di meccanica visto che da una parte il modulo elettrico EQ Power da 90 122 cavalli e 440 Nm di coppia, è inserito all’interno della struttura del cambio 9G-Tronic e dall’altra ha un motore termico molto efficiente. Per la prima volta su vetture diesel viene adottato un  nuovo processo di combustione, un basamento in alluminio, pistoni in acciaio  e superfici di scorrimento dei cilindri rivestite con la perfezionata tecnologia Nanoslide® che riduce l’attrito interno di circa il 25%. Un sacco di questioni tecniche che alla fine significano solo meno peso, maggiore efficienza e minori consumi ed emissioni. Per il resto è una Mercedes Classe E, con tutto cura dei particolari che ha sempre contraddistinta. La lista delle dotazioni serie è quasi infinita e a queste si devono aggiungere quelle che si occupano della gestione delle batterie del motore elettrico. Il prezzo di listino parte poco al di sopra dei 65 mila euro per la versione berlina e 67 mila per la versione station wagon.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400