Nuova Peugeot 208: la segmento B francese al Salone di Ginevra 2019

Autoappassionati.it
Nuova Peugeot 208: la segmento B francese al Salone di Ginevra 2019

A cura di Autoappassionati.it

La nuova Peugeot 208 nasce ispirandosi alla sorellona, l’ammiraglia 508, con il suo “artiglio” all’anteriore composto da una luce a LED opalescente e al triplice artiglio sul lato B, derivato dalla gamma SUV di Peugeot. Il suo telaio nasce per il futuro: è la Common Modular Platform (CMP), 30 sono i chilogrammi guadagnati sulla bilancia per un’auto già a posto con la bilancia e la predisposizione per l’alimentazione elettrica è già una realtà.

I motori tradizionali di nuova Peugeot 208 sono il 1.2 PureTech (benzina) con potenze di 75 CV (cambio manuale a 5 rapporti), 100 CV (manuale a 6 rapporti o EAT8 in optional) e 130 CV con EAT8 di serie. Un unico motore Diesel, il BlueHDi 100 con manuale a 6 rapporti.

A fine anno arriverà la gamma ibrida plug-in, annunciata lo scorso anno al Salone di Parigi, ma, come per la cugina DS3 Crossback, la Peugeot 208 sarà la prima full electric del Marchio e verrà rinominata Peugeot e-208. Potrà contare su un pacco batterie da 50 kWh (garantite 8 anni o 160.000 km) e una potenza di 136 CV con 240 Nm di coppia. In WLTP, Peugeot promette 340 km reali, con 30 minuti per ricaricare l’80% della batteria dalla colonnina fast charge, una ventina di ore se userete il 220v domestico.

Per la e-208 ci sarà anche la possibilità di ricarica dal touchscreen della 3D Connected Navigation e dall’applicazione MyPeugeot sul proprio smartphone.

Non meno importanti, le tre modalità di guida della e-208: Eco, Normale e Sport (con la quale lo 0-100 km/h viene coperto in 8,1 secondi).

Aumentano anche i contenuti tecnologici, di pari passo con i nuovi motori sempre più puliti (gli endotermici sono tutti Euro 6.2, già a norma 2020). Tra gli ADAS si contano, vedremo poi cosa sarà proposto di serie, frenata automatica d’emergenza ancor più evoluta, cruise control adattivo con Stop&Go (quando presente EAT8), mantenimento di corsia, monitoraggio conducente, riconoscimento limiti e segnaletica e molto altro.

Dentro la nuova Peugeot 208 offre un abitacolo che sembra la copia, in piccolo, di ciò che di buono si è già visto sulla 508 già in commercio. L’i-Cockpit si evolve raggiungendo una nuova dimensione: c’è, ad esempio, l’head-up digital display 3D, un debutto inedito specie considerando il tipo di segmento. Lo schermo touchscreen, invece, sarà disponibile in tre dimensioni: 5, 7 o 10 pollici in base al livello di allestimento (Like, Active, Allure, GT Line e GT).

Ovviamente, ma è giusto precisarlo, nuova 208 offrirà il Mirror Screen per Apple CarPlay e Android Auto e la 3D Connected Navigation in grado di tenere sotto controllo la situazione del traffico e adattare, di conseguenza, i percorsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400